separatore

In evidenza

separatore

Archivio Storico Pirelli

archivio

L’Archivio Storico Pirelli conserva la documentazione sulla storia e l’attività dell’impresa dalla sua fondazione (1872) a oggi. Oltre 3,5 km lineari di fotografie, disegni, manifesti, documenti, audiovisivi e pubblicazioni, tra cui la rivista “Pirelli”, pubblicata tra il 1948 e il 1972.

Le tue ricerche
documentali

Visita il nostro
archivio online

separatore

Fondazione Pirelli Educational

edu

È Il programma gratuito di percorsi didattici e creativi rivolto a scuole e istituti di diverso ordine e grado, che ha come obiettivo principale quello di far conoscere anche ai più giovani il mondo della produzione e del lavoro, avvicinandoli ai valori su cui si basa la cultura d’impesa di Pirelli.

separatore

separatore

Visita la Fondazione

Prenota la tua visita guidata

VISITE GUIDATE
INDIVIDUALI

<< Giu 2016 >>
LMMGVSD
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

VISITE
GUIDATE
GRUPPI

separatore

#FondazionePirelli

SOCIAL MEDIA WALL

La Fondazione su Pirelli.com

La Fondazione Pirelli nasce nel 2009 per volontà del Gruppo e della famiglia Pirelli per salvaguardare e diffondere la conoscenza del patrimonio culturale, storico e contemporaneo dell’azienda e promuoverne la cultura d’impresa. Tra gli obiettivi della Fondazione: il riordino, l’archiviazione, la catalogazione e la valorizzazione del suo patrimonio attraverso un vasto programma di recupero, restauro e digitalizzazione dei documenti. Tra le attività: visite guidate, esposizioni, laboratori didattici con il programma Fondazione Pirelli Educational, convegni e iniziative in collaborazione con altre istituzioni culturali. L’Archivio Storico, consultabile anche on line, è costituito dalla documentazione prodotta dall'azienda dalla sua fondazione nel 1872 ad oggi, da una biblioteca tecnico-scientifica, immagini fotografiche, disegni, manifesti, bozzetti originali e audiovisivi.In Fondazione è possibile ammirare “la Ricerca scientifica” il mosaico realizzato nel 1961 sulla base di un bozzetto di Renato Guttuso e consultare la famosa rivista “Pirelli” al centro del dibattito culturale italiano pubblicata dal 1948 al 1972, tra le sue pagine hanno scritto i più importanti nomi della cultura, giornalisti e letterati italiani. Nel 1972 la Sovrintendenza archivistica per la Lombardia dichiara l’archivio di “notevole interesse storico”.La Fondazione Pirelli ha sede presso il “Fabbricato 134”, palazzina storica dell’ex area industriale Pirelli al centro di una grande riqualificazione urbana nel 1985 con il “Progetto Bicocca”, simbolo di trasformazione dell’età industriale e post-industriale.