Un articolo apparso sull’American Journal of Economics and Business Management affronta il tema della pianificazione di marketing  con un’attenzione particolare al cliente

 

Un metodo per affrontare la pianificazione della produzione e, di fatto, l’intera costruzione aziendale. Un metodo con al centro l’uomo. L’indicazione di porre al centro l’uomo nella pianificazione d’azienda, è solo in apparenza scontata. Anche nelle imprese che cercano di evolvere seguendo una cultura del produrre non semplicemente meccanicistica. Serve la diffusione di un pensiero manageriale più complesso di quello semplicemente dedicato alla ottimale chiusura di bilancio. Interventi come “Design Thinking as a New Method For Solving Marketing Challenges” apparso poco tempo fa sull’American Journal of Economics and Business Management e scritto da Klepikova Sofya Evgenievna (della Siberian State University of Telecommunications and Information Sciences, Novosibirsk, Russia), possono essere utili letture per comprendere meglio cosa occorra fare.

L’articolo è dedicato al design thinking cioè ad un metodo per risolvere i problemi di marketing  di fronte ai quali le imprese si possono trovare. Il design thinking è un processo centrato sull’uomo che – spiega l’autrice -, permette ai professionisti del marketing di raggiungere un livello più profondo comprensione del consumatore, ponendo il cliente al centro. Il design thinking è quindi una tecnica di ricerca di soluzioni che consiste di 5 fasi: comprensione del problema, formulazione del problema, sviluppo di idee per risolverlo, creazione di “prototipi” in grado di provare le soluzioni, avvio di test  sui prototipi e scelta del migliore. Il risultato finale consiste nel fatto che l’utente riceve non solo un prodotto conveniente adattato alle esigenze moderne, ma anche una soluzione a importanti problemi di vita. L’azienda, in cambio, ne ha un miglioramento evidente dei suoi risultati di bilancio. Punto cruciale del design thinking consiste nella centralità del cliente, sia interna che esterna, nell’uso oculato dei “ritorni” di informazione e nell’applicazione rigorosa di una cultura openminded, cioè aperta al nuovo, all’altro e alle sollecitazioni provenienti dall’esterno.

Sofya Evgenievna percorre quindi il design thinking in un intervento breve e lucido che ha il gran pregio di fissare in poche pagine la sintesi di un processo di pianificazione che deve essere concretizzato in ogni caso d’azienda per trovare  correzioni e conferme.

 

 

Design Thinking as a New Method For Solving Marketing Challenges

Klepikova Sofya Evgenievna (Siberian State University of Telecommunications and Information Sciences, Novosibirsk, Russia)

American Journal of Economics and Business Management, Vol. 2, 2019

 

09/04/2019