Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
    Seleziona una delle seguenti categorie:
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational


Presto online i nuovi percorsi didattici per l’anno scolastico 2024/2025 di Fondazione Pirelli Educational.

Stay tuned!

Per partecipare alla presentazione del programma che si terrà a settembre clicca qui
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational


Presto online i nuovi percorsi didattici per l’anno scolastico 2024/2025 di Fondazione Pirelli Educational.

Stay tuned!

Per partecipare alla presentazione del programma che si terrà a settembre clicca qui
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational


Presto online i nuovi percorsi didattici per l’anno scolastico 2024/2025 di Fondazione Pirelli Educational.

Stay tuned!

Per partecipare alla presentazione del programma che si terrà a settembre clicca qui
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Come si fa ad avere successo

La formula della crescita e dello sviluppo economico tradotta in concreto in un territorio

 

Persone e territorio dietro al successo delle imprese. Non solo calcolo, dunque, ma molto d’altro. E di diverso. Se a tutti i costi si vuole trovare una formula – un modello – per indicare gli elementi del successo di un’azienda oppure di un insieme di aziende, certamente gli elementi che non possono mancare sono lo spirito di comunità e l’innovazione che ne può scaturire. Cultura d’impresa, certamente, ma ad alto livello. Può essere anche questo il contenuto trasmesso da “Modello Emilia. Imprese innovative e spirito di comunità” di Franco Mosconi pubblicato da qualche mese che dice tutto fin dal titolo.

Mosconi cerca di rispondere ad una serie di interrogativi che possono calzare per ogni area industriale. Perché un export pro capite così alto? Perché tassi di sviluppo così elevati? Perché un grado di attrattività così forte e intenso? E perché, poi, un tasso di occupazione (Anche femminile) così elevato? Più in generale, Mosconi cerca – e ci riesce – di spiegare le ragioni o della crescita economica e sociale dell’Emilia che, di fatto, ha superato tutti gli altri territori industriali italiani.

Attraverso una ricognizione attenta e dettagliata, che si sviluppa lungo tutta la via Emilia, Mosconi dimostra come il successo dell’Emilia-Romagna sia il risultato di un particolare rapporto tra Stato, mercato e comunità, che si concretizza nel cosiddetto “Terzo pilastro”. Questo approccio non si limita alla dimensione economica, ma investe la dimensione sociale in modo completo, come dimostrano i risultati ottenuti in termini di capacità innovativa e di formazione del capitale umano.

Almeno due i binomi concettuali posti in evidenza. Il primo – persone e comunità – mette a fuoco l’inscindibile legame tra sviluppi e componente umane; il secondo – efficienza ed equità – pone l’accento sull’organizzazione sociale ed economica ad un tempo efficace e rispettosa dei diritti. Mosconi, quindi, conclude indicando sei “fattori chiave” del modello Emilia: la tradizione manifatturiera ancora presente, la crescita dimensionale delle imprese, la specializzazione produttiva e la qualità, la capacità d’investimento e di innovazione tecnologica, il ruolo pro attivo delle istituzioni, l’importanza della comunità il vero “Terzo pilastro” dello sviluppo.

Modello Emilia. Imprese innovative e spirito di comunità

Franco Mosconi

Post Editori, 2023

La formula della crescita e dello sviluppo economico tradotta in concreto in un territorio

 

Persone e territorio dietro al successo delle imprese. Non solo calcolo, dunque, ma molto d’altro. E di diverso. Se a tutti i costi si vuole trovare una formula – un modello – per indicare gli elementi del successo di un’azienda oppure di un insieme di aziende, certamente gli elementi che non possono mancare sono lo spirito di comunità e l’innovazione che ne può scaturire. Cultura d’impresa, certamente, ma ad alto livello. Può essere anche questo il contenuto trasmesso da “Modello Emilia. Imprese innovative e spirito di comunità” di Franco Mosconi pubblicato da qualche mese che dice tutto fin dal titolo.

Mosconi cerca di rispondere ad una serie di interrogativi che possono calzare per ogni area industriale. Perché un export pro capite così alto? Perché tassi di sviluppo così elevati? Perché un grado di attrattività così forte e intenso? E perché, poi, un tasso di occupazione (Anche femminile) così elevato? Più in generale, Mosconi cerca – e ci riesce – di spiegare le ragioni o della crescita economica e sociale dell’Emilia che, di fatto, ha superato tutti gli altri territori industriali italiani.

Attraverso una ricognizione attenta e dettagliata, che si sviluppa lungo tutta la via Emilia, Mosconi dimostra come il successo dell’Emilia-Romagna sia il risultato di un particolare rapporto tra Stato, mercato e comunità, che si concretizza nel cosiddetto “Terzo pilastro”. Questo approccio non si limita alla dimensione economica, ma investe la dimensione sociale in modo completo, come dimostrano i risultati ottenuti in termini di capacità innovativa e di formazione del capitale umano.

Almeno due i binomi concettuali posti in evidenza. Il primo – persone e comunità – mette a fuoco l’inscindibile legame tra sviluppi e componente umane; il secondo – efficienza ed equità – pone l’accento sull’organizzazione sociale ed economica ad un tempo efficace e rispettosa dei diritti. Mosconi, quindi, conclude indicando sei “fattori chiave” del modello Emilia: la tradizione manifatturiera ancora presente, la crescita dimensionale delle imprese, la specializzazione produttiva e la qualità, la capacità d’investimento e di innovazione tecnologica, il ruolo pro attivo delle istituzioni, l’importanza della comunità il vero “Terzo pilastro” dello sviluppo.

Modello Emilia. Imprese innovative e spirito di comunità

Franco Mosconi

Post Editori, 2023

CIAO, COME POSSO AIUTARTI?