Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Conservare la conoscenza
e promuovere la lettura

Conservare la conoscenza
e promuovere la lettura

La prima biblioteca Pirelli risale al 1928: una biblioteca circolante, con 800 volumi a disposizione del personale iscritto al “Dopolavoro Aziende Pirelli”. Uno dei primi esempi di promozione della lettura all’interno di un’impresa e una lunga tradizione che Pirelli porta avanti oggi con le biblioteche aziendali nell’Headquarters di Milano Bicocca, nelle fabbrica di Bollate e nel Polo Industriale di Settimo Torinese. Ma non solo: per oltre un secolo l’azienda ha raccolto anche testi scientifici, che sono confluiti nella Biblioteca Tecnico-Scientifica conservata in Fondazione Pirelli. A completare il panorama delle biblioteche Pirelli anche la Biblioteca della Fondazione Pirelli, con libri che spaziano dalla storia della Società alla comunicazione d’impresa.

Un libro in azienda

Video

Parole Insieme

Premio Campiello Junior - La terna finalista

Libri scelti per voi
Dal mondo della lettura

La fondazione consiglia

Il tuffatore
Un libro a metà strada tra romanzo, biografia, saggio, racconto epico, diario, mito fondante della seconda repubblica italiana. I paragrafi di poche pagine nei quali è suddiviso il libro si susseguono passando da considerazioni filosofiche a digressioni di costume e società, da momenti della vita di Gardini a storie personali...
di Elena Stancanelli, che intreccia biografia e autobiografia, posizionandosi all’interno del racconto in prima persona. Uno stile di scrittura denso, con accurate descrizioni, racconti di eventi o aneddoti, continue citazioni colte e rimandi a poesie e racconti. L’introduzione sul relativismo etico e sul mutare dei valori, di cosa sia considerato virtuoso o nefando, è una chiave di lettura che l’autrice propone non solo sulla vita di Gardini, ma su tutta una classe politica e imprenditoriale, indipendentemente dal giudizio etico che oggi potremmo attribuire loro. Gardini viene raffigurato come uno stereotipo maschile e paterno, quasi un archetipo dell’uomo di potere nell’Italia tra gli anni Sessanta e Ottanta, che ha plasmato l’Italia contemporanea. Nel libro vengono presentati fatti, misteri, teorie e chiavi interpretative su molte delle vicende politiche e industriali della prima repubblica, al lettore viene lasciato come interpretarle e metterle insieme.  

Il tuffatore
Elena Stancanelli,
La Nave di Teseo, 2022
Leggi di più +

La fondazione consiglia

Luigi Pirandello
Luigi Pirandello nasce il 28 giugno 1867, in contrada cavusu, a Girgenti (oggi Agrigento). Pirandello è considerato uno dei più grandi scrittori e drammaturghi italiani del secolo scorso. Grazie al successo in ambito teatrale vince il premio Nobel per la letteratura nel 1934, con la motivazione “Per il suo coraggio...
Luigi Pirandello nasce il 28 giugno 1867, in contrada cavusu, a Girgenti (oggi Agrigento). Pirandello è considerato uno dei più grandi scrittori e drammaturghi italiani del secolo scorso. Grazie al successo in ambito teatrale vince il premio Nobel per la letteratura nel 1934, con la motivazione “Per il suo coraggio e l’ingegnosa rappresentazione dell’arte drammatica e teatrale”. Nelle sue opere sostiene che se il mondo è una gabbia, il teatro ha il compito di offrire all’uomo una via di fuga attraverso un momento di ribellione e di disordine che distrugga ogni convenzione, ogni barriera tra realtà e finzione, autore e personaggio, pubblico e attore.
Leggi di più +

Dicono di noi