Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Come raccontare la fatica e la gioia di produrre?

Anche un’impresa può essere raccontata. Gli esempi non mancano, anche quelli brutti. La narrativa d’impresa, cioè, è questione delicata: è facile scivolare verso la banalità oppure verso la melassa. I casi di storie d’impresa  ben fatte, d’altra parte, ci sono e sono tanti. Ma serve un manuale, un metodo, un approccio che porti su strade sicure. “Narrativa d’impresa. Per essere ed essere visti” (curato da Maurizio Matrone e Davide Pinardi per Franco Angeli), è proprio quello che serve.

Opera a più voci, il libro (240 pagine di contributi), affronta con metodo le storie d’impresa. Partendo da una considerazione di base: per le imprese, le organizzazioni e per qualunque comunità umana alla ricerca di un’etica identitaria, narrare è indispensabile. Racconto che, per gli autori, ha almeno due obiettivi: narrare per essere e per essere visti. Perché dal racconto della vita delle imprese nasce la cultura delle stesse e la loro consapevolezza di esistere. E perché da quello stesso racconto nasce pure l’immagine dell’azienda verso l’esterno.

La narrazione, allora, diventa per le aziende uno strumento potente ma anche delicato e pericoloso perché – come si è detto all’inizio -, può sfuggire di mano, deformare, falsificare, distrarre, condurre alla rovina. 

Il volume curato da Matrone e Pinardi (scrittore e consulente per la formazione sui temi della narrativa aziendale, il primo, scrittore e saggista oltre che insegnante di Tecniche di Narrazione al Politecnico di Milano, il secondo), mette a disposizione teorie e percorsi operativi – per citarne alcuni, il selftelling, il brandtelling, lo storyselling, il romanzo imprenditoriale – per inventare narrazioni d’impresa; propone idee e strumenti, ma anche una ricca antologia di casi e testimonianze di imprenditori, consulenti, formatori e studiosi che si sono confrontati con il mondo delle narrazioni: tutti esempi a cui attingere, come da un romanzo, da un film, da una piccola grande epopea. C’è di tutto – dalle storie di fabbrica a quelle di sanità, dai film d’impresa a ai racconti sul lavoro e sulla produzioni. Si parla, per esempio, della Polenghi ma anche di Cartier, della Barilla e della Guinnes, passando per Pirelli, Fiat, General Electric e Westinghouse, Ford e poi Edison ed ENI.

“Narrativa d’impresa” è così un volume da leggere fino in fondo, come dovrebbero essere tutte le storie dei luoghi del produrre.

Narrativa d’impresa. Per essere ed essere visti

Maurizio Matrone, Davide Pinardi

Franco Angeli, 2013.

Anche un’impresa può essere raccontata. Gli esempi non mancano, anche quelli brutti. La narrativa d’impresa, cioè, è questione delicata: è facile scivolare verso la banalità oppure verso la melassa. I casi di storie d’impresa  ben fatte, d’altra parte, ci sono e sono tanti. Ma serve un manuale, un metodo, un approccio che porti su strade sicure. “Narrativa d’impresa. Per essere ed essere visti” (curato da Maurizio Matrone e Davide Pinardi per Franco Angeli), è proprio quello che serve.

Opera a più voci, il libro (240 pagine di contributi), affronta con metodo le storie d’impresa. Partendo da una considerazione di base: per le imprese, le organizzazioni e per qualunque comunità umana alla ricerca di un’etica identitaria, narrare è indispensabile. Racconto che, per gli autori, ha almeno due obiettivi: narrare per essere e per essere visti. Perché dal racconto della vita delle imprese nasce la cultura delle stesse e la loro consapevolezza di esistere. E perché da quello stesso racconto nasce pure l’immagine dell’azienda verso l’esterno.

La narrazione, allora, diventa per le aziende uno strumento potente ma anche delicato e pericoloso perché – come si è detto all’inizio -, può sfuggire di mano, deformare, falsificare, distrarre, condurre alla rovina. 

Il volume curato da Matrone e Pinardi (scrittore e consulente per la formazione sui temi della narrativa aziendale, il primo, scrittore e saggista oltre che insegnante di Tecniche di Narrazione al Politecnico di Milano, il secondo), mette a disposizione teorie e percorsi operativi – per citarne alcuni, il selftelling, il brandtelling, lo storyselling, il romanzo imprenditoriale – per inventare narrazioni d’impresa; propone idee e strumenti, ma anche una ricca antologia di casi e testimonianze di imprenditori, consulenti, formatori e studiosi che si sono confrontati con il mondo delle narrazioni: tutti esempi a cui attingere, come da un romanzo, da un film, da una piccola grande epopea. C’è di tutto – dalle storie di fabbrica a quelle di sanità, dai film d’impresa a ai racconti sul lavoro e sulla produzioni. Si parla, per esempio, della Polenghi ma anche di Cartier, della Barilla e della Guinnes, passando per Pirelli, Fiat, General Electric e Westinghouse, Ford e poi Edison ed ENI.

“Narrativa d’impresa” è così un volume da leggere fino in fondo, come dovrebbero essere tutte le storie dei luoghi del produrre.

Narrativa d’impresa. Per essere ed essere visti

Maurizio Matrone, Davide Pinardi

Franco Angeli, 2013.