Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Milano, la città che sale

Da oltre un secolo all’immagine di Milano è accostata l’idea della “città che sale”: dal 1911, quando Umberto Boccioni dipinse l’omonimo quadro che è considerato un manifesto del Futurismo italiano. Era, quella, “l’architettura del calcolo, dell’audacia temeraria e della semplicità; l’architettura del cemento armato, del ferro, del vetro, del cartone, della fibra tessile e di tutti quei surrogati del legno, della pietra e del mattone che permettono di ottenere il massimo della elasticità e della leggerezza”.

Forse non saliva in altezza, la Milano degli anni Venti e Trenta del Novecento, a eccezione della Torre Rasini di Corso Venezia e della Torre Snia Viscosa di Piazza San Babila, ma certamente saliva in monumentalità: Palazzo Mezzanotte, inaugurato nel 1932, resta tutt’ora il magnifico simbolo di un’intera epoca.
Milano iniziò a “salire” veramente nel 1955, con la Torre Breda prima e poi con la Torre Velasca, gioiello di architettura brutalista a fine anni Cinquanta. Nelle parole di Ernesto Nathan Rogers dello studio BBPR,uno dei progettisti della Torre Velasca, “la Torre si propone di riassumere culturalmente e senza ricalcare il linguaggio di nessuno dei suoi edifici, l’atmosfera della città di Milano, l’ineffabile eppure percepibile caratteristica”. Con i suoi 106 metri d’altezza, la Torre Velasca cresce in contemporanea con i 127 metri del Grattacielo Pirelli: per entrambi gli edifici l’inaugurazione è tra il 1960 e il 1961.

Poi un lungo tramonto della verticalità: bisognerà attendere i primi anni Novanta per tornare a veder innalzarsi le due Torri FS – 25 piani per 100 metri d’altezza, davanti alla Stazione – poi diventate Torri Garibaldi. E poi ancora il 2010 quando viene completato il Palazzo Lombardia, che con i suoi 161 metri d’altezza diventa la nuova sede della Regione.
É del 2014 il complesso Porta Nuova, con i 231 metri della Torre Unicredit e il meraviglioso Bosco Verticale. Chi scende verso Milano da nord, lungo Viale De Gasperi, oggi resta incantato: eccole , le Tre Torri di Citylife.  Simboli di una nuova metropoli “italiana nel mondo”.

Torna alla pagina principale

Multimedia

Images