Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Invia la tua richiesta per una visita guidata alla Fondazione Pirelli

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

“Fatti e Notizie” tra Varietà e Canzoni

Luglio 1971: l’house organ Pirelli “Fatti e Notizie” ha assunto da un paio di mesi il grande formato tipico dei periodici del tempo. E proprio nel mese di luglio esordisce la rubrica Varietà: canzoni, tv, star system canoro, il Festival di Sanremo e “Canzonissima”. La prima “intervista semi-seria” della rubrica Varietà del luglio di 47 anni fa è dedicata a Virginia Ann Minoprio, in arte Minnie, una soubrette che i meno giovani non possono dimenticare, in coppia con Fred Bongusto nella sigla finale di Speciale per noi andato in onda in tv tra gennaio e febbraio di quell’anno. Ballerina professionista nata il 4 luglio del 1942 a Ware, poco fuori Londra, Minnie Minoprio è una scoperta di Walter Chiari, che in Inghilterra cercava talenti per il musical Io e la margherita. A quasi trent’anni, la Minoprio ha già fatto carriera tra musical, film, pubblicità, tv del sabato sera. Ma gli italiani la ricorderanno sempre per la sua performance con Fred Bongusto, sulle note di Quando mi dici così.

Non possiamo poi non citare la protagonista della rubrica Varietà di settembre 1971: Nicoletta Strambelli in arte Patty Pravo. Dopo tanto tempo, non sappiamo se le interviste di Varietà fossero vere o costruite a tavolino: la Patty Pravo che parla di sé a tutta pagina 19, però, è proprio come la immaginavamo. Dai giudizi sulle colleghe cantanti, alla scarsa stima nei confronti dei giornalisti, al rapporto ambivalente con il pubblico fino a rivelazioni sulla propria vita privata che nel 1971 non erano del tutto scontate. La pagina Varietà di “Fatti e Notizie” continua fino a luglio del 1972: dopo i ritratti di altre regine della canzone italiana come Mina e Ornella Vanoni, la rubrica con il passare del tempo si orienta sempre più verso gli attori. Ma la musica non lascia il periodico aziendale: a Varietà si affianca fin da subito la rubrica Canzoni: un panorama completo dell’Italia che canta, ascolta i 45 giri, segue “Cantagiro” e “Festivalbar” e soprattutto non si perde una parola del gossip canoro. Rita Pavone sta vivendo problemi familiari? La popolarità di Nada è in ribasso? Gianni Morandi diserterà anche il Festival di Sanremo del ’72?

Come Varietà, anche Canzoni esordisce sul numero di luglio 1971 di “Fatti e Notizie”. Il tema è l’insuccesso del “Cantagiro” di quell’anno, con Aretha Franklin e i Led Zeppelin, che hanno infiammato il pubblico del Vigorelli fino all’intervento della Polizia. L’ultimo Canzoni a ottobre 1972: è l’intervista a tal Cristiano Rossi, venticinquenne palermitano residente con la famiglia a Milano, ex giocatore del Palermo e del Mantova. Qualche anno prima, Mina l’ha sentito cantare e l’ha convinto non solo ad “appendere le scarpe al chiodo”, ma anche a partecipare a “Settevocidi Pippo Baudo con il nome d’arte di Christian. Nel 1972 canta la sigla del programma televisivo “Chissà chi lo sa”. “I tuoi progetti futuri?” “Tante serate, poi il Festival di Sanremo e un viaggio in Giappone per una tournée. Non ho più un giorno libero fino alla prossima estate”.

Multimedia

Images