Un libro sintetizza la natura dell’innovazione in azienda e le caratteristiche che deve avere un innovation manager

 

Sembra facile ma non lo è. Innovare in azienda è probabilmente uno dei passi più complessi e difficili da fare. Anche se spesso gli effetti dell’innovazione fanno apparire questa come un insieme di scelte e di azioni quasi normali. Chi poi deve avviare l’innovazione, lanciarla e poi gestirla, si trova ad essere in una delle posizione più rischiose dell’intera organizzazione della produzione. Insomma, ricoprire la figura dell’innovation manager non è cosa per tutti.

Leggere “Innovation manager. Disegnare e gestire l’innovazione in azienda” scritto da Ivan Ortenzi (Chief Innovation Evangelist e Partner in Bip – Business Integration Partners -, che ha coordinato e diretto progetti di innovation management e innovation strategy in importanti aziende in Italia e all’estero) può essere un buon passo per addentrarsi a ragion veduta nei meandri dell’innovazione aziendale.

Il ragionamento di Ortenzi è semplice: per essere un buon innovation manager occorrono predisposizione, curiosità e coraggio, ma anche un insieme di strumenti e un percorso strutturato che conduca ad una consapevolezza di quello che si può fare e delle proprie capacità. In altre parole, l’innovation manager deve essere supportato da processi e mezzi che, insieme all’investitura da parte dei vertici d’impresa, gli consentano di valorizzare le proprie attitudini al servizio della strategia aziendale, come referente delle iniziative di trasformazione digitale e di evoluzione del modello di business.
Il libro ha proprio l’obiettivo di identificare le competenze necessarie e illustrare gli strumenti fondamentali per svolgere questa professione in azienda in modo efficace ed efficiente. Un compito raggiunto e non solo dal punto di vista teorico. Ogni capitolo è infatti corredato da una conversazione con un innovation manager che racconta l’esperienza diretta di chi ricopre questo ruolo. Passano quindi sotto gli occhi di chi legge temi come la natura reale dell’innovazione, le tipologie di innovazione, l’identikit del manager adatto ad innovare, cosa vi deve essere dentro la “cassetta degli attrezzi” dell’innovation manager, cosa deve accadere nei cosiddetti primi cento giorni da innovation manager.

Il libro di Ortenzi è certamente da leggere gustando non solo il contenuto ma anche lo stile con il quale è portato al lettore: anche questa può essere un’innovazione nel campo della gestione d’impresa. Interessante poi l’elenco al fondo del libro delle frasi usate spesso nelle imprese per “uccidere” l’innovazione.

 

 

Innovation manager. Disegnare e gestire l’innovazione in azienda

Ivan Ortenzi

Franco Angeli, 2018

 

 

 

 

 

 

 

02/10/2018