Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Storia di un manifesto: l’artista Manlio per le biciclette Wolsit gommate Pirelli

Manlio, nome d’arte di Manlio Parrini (1901-1968), è stato un pittore attivo principalmente tra la fine anni Venti e gli anni Trenta e uno dei nomi più rappresentativi dello stile monumentalistico in voga in quel periodo. Autore di numerose pubblicità, soprattutto per la Fiera di Milano, firma anche alcuni manifesti per le biciclette Wolsit e Legnano, entrambe gommate Pirelli. La Società anonima Wolseley Italiana (abbreviata in Wolsit) viene fondata ai primi del Novecento a Legnano quando la Franco Tosi, in joint venture con Emilio Bozzi, acquisisce la licenza del marchio inglese Wolseley per la fabbricazione di auto, biciclette e aerei. Abbandonata quasi subito la produzione di automobili (quella di velivoli avrà vita brevissima, dal 1912 al 1925), la Wolsit continua con la fabbricazione di biciclette, che si conquistano una larga fama per la loro linea e qualità meccanica. La Pirelli, ormai avviata nella produzione di pneumatici per biciclette, iniziata nel 1890, fornisce i tubolari.

Negli anni Venti Manlio realizza una pubblicità per la casa legnanese, recentemente acquisita dalla Fondazione Pirelli: un grande manifesto murale di 140 x 100 cm che raffigura il ciclista Costante Girardengo mentre imbraccia una bicicletta Wolsit gommata Pirelli. La pubblicità è databile tra il 1925 e il 1926, anni nei quali Girardengo gareggia per la squadra, vincendo per la quarta e la quinta volta la Milano-Sanremo e giungendo secondo al Giro d’Italia dopo aver ottenuto sei vittorie di tappa. Nel 1927 è costretto a ritirarsi per un infortunio.  In quell’anno, con l’uscita della Franco Tosi, la Wolsit cambia nome in Legnano. Manlio realizza una pubblicità anche per quest’ultima, con uno stile più vicino alla sua produzione prevalente in stile monumentalistico: il manifesto, conservato presso la Collezione Salce di Treviso, reca una visionaria rappresentazione di una monumentale fabbrica dalla quale emerge un braccio che regge una bicicletta. Grandi campioni per grandi manifesti, che attraverso le immagini raccontano storie d’imprese, prodotti e campioni.

Manlio, nome d’arte di Manlio Parrini (1901-1968), è stato un pittore attivo principalmente tra la fine anni Venti e gli anni Trenta e uno dei nomi più rappresentativi dello stile monumentalistico in voga in quel periodo. Autore di numerose pubblicità, soprattutto per la Fiera di Milano, firma anche alcuni manifesti per le biciclette Wolsit e Legnano, entrambe gommate Pirelli. La Società anonima Wolseley Italiana (abbreviata in Wolsit) viene fondata ai primi del Novecento a Legnano quando la Franco Tosi, in joint venture con Emilio Bozzi, acquisisce la licenza del marchio inglese Wolseley per la fabbricazione di auto, biciclette e aerei. Abbandonata quasi subito la produzione di automobili (quella di velivoli avrà vita brevissima, dal 1912 al 1925), la Wolsit continua con la fabbricazione di biciclette, che si conquistano una larga fama per la loro linea e qualità meccanica. La Pirelli, ormai avviata nella produzione di pneumatici per biciclette, iniziata nel 1890, fornisce i tubolari.

Negli anni Venti Manlio realizza una pubblicità per la casa legnanese, recentemente acquisita dalla Fondazione Pirelli: un grande manifesto murale di 140 x 100 cm che raffigura il ciclista Costante Girardengo mentre imbraccia una bicicletta Wolsit gommata Pirelli. La pubblicità è databile tra il 1925 e il 1926, anni nei quali Girardengo gareggia per la squadra, vincendo per la quarta e la quinta volta la Milano-Sanremo e giungendo secondo al Giro d’Italia dopo aver ottenuto sei vittorie di tappa. Nel 1927 è costretto a ritirarsi per un infortunio.  In quell’anno, con l’uscita della Franco Tosi, la Wolsit cambia nome in Legnano. Manlio realizza una pubblicità anche per quest’ultima, con uno stile più vicino alla sua produzione prevalente in stile monumentalistico: il manifesto, conservato presso la Collezione Salce di Treviso, reca una visionaria rappresentazione di una monumentale fabbrica dalla quale emerge un braccio che regge una bicicletta. Grandi campioni per grandi manifesti, che attraverso le immagini raccontano storie d’imprese, prodotti e campioni.

Multimedia

Images