Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Lavorare diversamente

La proposta di un metodo di lavoro che cerca di affrontare le complessità e ambiguità del presente

Lavorare immersi nell’incertezza, eppure lavorare bene e con efficacia. Produrre nonostante tutto. E’ la sfida di fronte alla quale si trovano pressoché tutti quelli che lavorano nelle imprese (non solo private) e, più in generale, nelle organizzazioni della produzione che hanno a che fare con la realtà. Anzi, complessità della realtà, ma anche mutevolezza e ambiguità della stessa, appaiono sempre di più essere gli elementi caratterizzanti dell’ambiente in cui ci si trova ad operare.
E’ da questa condizione che prende le mosse “La cultura dell’incertezza”, scritto da Andrea Guida, che nel sottotitolo spiega subito il suo obiettivo: fornire a chi legge le indicazioni per “governare le organizzazioni in un mondo complesso”. L’autore, che ha passato anni come facilitatore delle attività di collaborazione nelle imprese, fornisce sulla base dell’esperienza un metodo per provare a governare le strutture aziendali anche nei momenti più complessi. Il metodo applicato è quello della systems leadership che significa innanzitutto avere la consapevolezza della necessità di nuovi strumenti per affrontare le complessità, le ambiguità e le incertezze della propria organizzazione e del mondo circostante. La chiave, per Andrea Guida, è pensare diversamente alle questioni e lavorare insieme in modo più efficace (applicando un metodo indicato come co-design), per agire nel quotidiano e reagire alle emergenze, in modo più veloce e controllato.
Tutto questo viene spiegato in poco meno di duecento pagine e in soli quattro capitoli iniziando dal perché si sbaglia nel lavorare oggi, passando poi ad un elenco degli “ingredienti per fare bene” e poi approfondendo il metodo della systems leadership per finire con una serie di approfondimenti su singoli aspetti operativi.
Quanto scritto da Guida deve essere letto certamente con attenzione, deve essere provato sul campo e valutato per i risultati che può ottenere. Nulla di scontato, ma certamente qualcosa da provare concretamente per verificare la bontà di uno strumento che può portare a lavorare meglio nelle organizzazioni della produzione alle prese con un forte cambio dei propri paradigmi e culture.

La cultura dell’incertezza
Andrea Guida
Guerini Next, 2022

La proposta di un metodo di lavoro che cerca di affrontare le complessità e ambiguità del presente

Lavorare immersi nell’incertezza, eppure lavorare bene e con efficacia. Produrre nonostante tutto. E’ la sfida di fronte alla quale si trovano pressoché tutti quelli che lavorano nelle imprese (non solo private) e, più in generale, nelle organizzazioni della produzione che hanno a che fare con la realtà. Anzi, complessità della realtà, ma anche mutevolezza e ambiguità della stessa, appaiono sempre di più essere gli elementi caratterizzanti dell’ambiente in cui ci si trova ad operare.
E’ da questa condizione che prende le mosse “La cultura dell’incertezza”, scritto da Andrea Guida, che nel sottotitolo spiega subito il suo obiettivo: fornire a chi legge le indicazioni per “governare le organizzazioni in un mondo complesso”. L’autore, che ha passato anni come facilitatore delle attività di collaborazione nelle imprese, fornisce sulla base dell’esperienza un metodo per provare a governare le strutture aziendali anche nei momenti più complessi. Il metodo applicato è quello della systems leadership che significa innanzitutto avere la consapevolezza della necessità di nuovi strumenti per affrontare le complessità, le ambiguità e le incertezze della propria organizzazione e del mondo circostante. La chiave, per Andrea Guida, è pensare diversamente alle questioni e lavorare insieme in modo più efficace (applicando un metodo indicato come co-design), per agire nel quotidiano e reagire alle emergenze, in modo più veloce e controllato.
Tutto questo viene spiegato in poco meno di duecento pagine e in soli quattro capitoli iniziando dal perché si sbaglia nel lavorare oggi, passando poi ad un elenco degli “ingredienti per fare bene” e poi approfondendo il metodo della systems leadership per finire con una serie di approfondimenti su singoli aspetti operativi.
Quanto scritto da Guida deve essere letto certamente con attenzione, deve essere provato sul campo e valutato per i risultati che può ottenere. Nulla di scontato, ma certamente qualcosa da provare concretamente per verificare la bontà di uno strumento che può portare a lavorare meglio nelle organizzazioni della produzione alle prese con un forte cambio dei propri paradigmi e culture.

La cultura dell’incertezza
Andrea Guida
Guerini Next, 2022