Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Buoni manager per buone reti d’imprese

Pubblicato una vademecum  sulla figura che deve fare da tramite fra aziende che vogliono collaborare insieme

Si cresce se si lavora insieme. Ormai è un principio acquisito. Anche se per molti è ancora di difficile realizzazione. Questione di manager e di cultura d’impresa, di circostanze e occasioni, ma anche di organizzazione. Anzi, capire a fondo ch tipo di struttura operativa darsi, quale organizzazione costruire per creare reti d’impresa efficaci, appare essere determinante. Per capire meglio le relazioni fra organizzazione, manager e opportunità di creare efficaci reti d’impresa è interessante leggere “Manager di rete di imprese e leadership innovativa” scritto a più mani da un tre esperti di controllo qualità e di organizzazione provenienti da vari ambiti professionali – Sergio Marchesini, Oliviero Casale, Piero Mignardi -, che  hanno composto una sorta di breve manuale per orientarsi nei rapporti fra reti d’impresa e organizzazione aziendale, con la figura del manager  a fare da riferimento e da tramite fra i due mondi.

Il testo, quindi, inizia ragionando sul significato della presenza di un manager  in una rete d’imprese, cercando di individuarne i compiti e accentuandone il ruolo positivo di figura chiave. E’ proprio il manager , spiegano gli autori, a dover essere il punto di raccordo e di passaggio di tutti gli impulsi positivi che derivano da una rete d’imprese. Con una grande capacità di creazione di efficaci gruppi di lavoro oltre che di individuazione di obiettivi chiari e percorsi univoci per raggiungerli. Cambiamento e coesione, valorizzazione delle competenze e capacità di aggregazione, appaiono essere i concetti chiave.

Ma Marchesini, Casale e Mignardi non si fermano qui. I tre, infatti, scavano dentro i gruppi di lavoro che necessariamente devono essere creati per la realizzazione di reti d’impresa, e ne individuano ruoli specifici la cui conoscenza è utile per la gestione concreta delle situazioni aziendali. Ma non solo. Nel capitolo “Le competenze del manager  di rete”, viene anche delineato il profilo ideale del ruolo per poi arrivare alle modalità di certificazione dello stesso.

Il testo di  Marchesini, Casale e Mignardi ha il grande pregio di essere chiaro e di portare passo dopo passo chi legge lungo una strada che non è sempre facile.  Anzi, al di là della teoria, le difficoltà non vengono nascoste. Scrivono i tre autori concludendo la loro fatica: “Occorre cambiare paradigma mentale e, soprattutto, modalità di approccio operativo, il quale comporta il superamento di quelle barriere culturali, ancora presenti in molte realtà socioeconomiche del nostro paese, che frenano qualsiasi processo di aggregazione e di cooperazione.”

Manager di rete di imprese e leadership innovativa

Sergio Marchesini, Oliviero Casale, Piero Mignardi

Qualità, luglio/agosto 2016

Pubblicato una vademecum  sulla figura che deve fare da tramite fra aziende che vogliono collaborare insieme

Si cresce se si lavora insieme. Ormai è un principio acquisito. Anche se per molti è ancora di difficile realizzazione. Questione di manager e di cultura d’impresa, di circostanze e occasioni, ma anche di organizzazione. Anzi, capire a fondo ch tipo di struttura operativa darsi, quale organizzazione costruire per creare reti d’impresa efficaci, appare essere determinante. Per capire meglio le relazioni fra organizzazione, manager e opportunità di creare efficaci reti d’impresa è interessante leggere “Manager di rete di imprese e leadership innovativa” scritto a più mani da un tre esperti di controllo qualità e di organizzazione provenienti da vari ambiti professionali – Sergio Marchesini, Oliviero Casale, Piero Mignardi -, che  hanno composto una sorta di breve manuale per orientarsi nei rapporti fra reti d’impresa e organizzazione aziendale, con la figura del manager  a fare da riferimento e da tramite fra i due mondi.

Il testo, quindi, inizia ragionando sul significato della presenza di un manager  in una rete d’imprese, cercando di individuarne i compiti e accentuandone il ruolo positivo di figura chiave. E’ proprio il manager , spiegano gli autori, a dover essere il punto di raccordo e di passaggio di tutti gli impulsi positivi che derivano da una rete d’imprese. Con una grande capacità di creazione di efficaci gruppi di lavoro oltre che di individuazione di obiettivi chiari e percorsi univoci per raggiungerli. Cambiamento e coesione, valorizzazione delle competenze e capacità di aggregazione, appaiono essere i concetti chiave.

Ma Marchesini, Casale e Mignardi non si fermano qui. I tre, infatti, scavano dentro i gruppi di lavoro che necessariamente devono essere creati per la realizzazione di reti d’impresa, e ne individuano ruoli specifici la cui conoscenza è utile per la gestione concreta delle situazioni aziendali. Ma non solo. Nel capitolo “Le competenze del manager  di rete”, viene anche delineato il profilo ideale del ruolo per poi arrivare alle modalità di certificazione dello stesso.

Il testo di  Marchesini, Casale e Mignardi ha il grande pregio di essere chiaro e di portare passo dopo passo chi legge lungo una strada che non è sempre facile.  Anzi, al di là della teoria, le difficoltà non vengono nascoste. Scrivono i tre autori concludendo la loro fatica: “Occorre cambiare paradigma mentale e, soprattutto, modalità di approccio operativo, il quale comporta il superamento di quelle barriere culturali, ancora presenti in molte realtà socioeconomiche del nostro paese, che frenano qualsiasi processo di aggregazione e di cooperazione.”

Manager di rete di imprese e leadership innovativa

Sergio Marchesini, Oliviero Casale, Piero Mignardi

Qualità, luglio/agosto 2016