Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Cambiare approccio al lavoro per lavorare meglio

Una tesi di dottorato affronta il tema della CSS applicata nelle fonderie italiane

 

Lavorare bene anche in situazioni difficili. E non solo per ottenere il massimo risultato, ma per vivere bene il proprio lavoro. E’ attorno a queste idee che ha lavorato Leonardo Ciocca con la sua tesi di dottorato in psicologia discussa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ciocca ha approfondito un aspetto particolare della buona cultura d’impresa: riuscire a rendere vivibili anche situazioni produttive difficili e pericolose, nel rispetto di ogni ruolo, guardando ai risultati ma anche alle persone.

Lo scritto – viene spiegato nella sintesi della ricerca -, approfondisce i costrutti di cultura della cosiddetta Corporate Social Sustainability (“CSS”) e sostenibilità della vita organizzativa nelle fonderie italiane, inquadrate nella letteratura di settore come organizzazioni ad alto rischio. E’ questo uno dei punti cruciali del lavoro di Ciocca: prendere come oggetto di studio una condizione produttiva difficile e rischiosa. Le fonderie, viene spiegato, sono comunemente percepite come “Industrie 3D: Dirty, Dusty and Dangerous”, poco attente alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica. L’ipotesi di Ciocca è che in questi contesti sia possibile identificare elementi culturali in grado di “rendere pulito” un lavoro “sporco”, così da migliorare la sostenibilità della vita lavorativa e contribuire alla transizione da “Industrie 3D” a “Industrie 3P: Profit, Planet and People”.

L’autore prende prima in considerazione il concetto di CSS, poi il particolare ambito nel quale inserirlo e, quindi, il metodo di ricerca da applicare. Il passo successivo consiste quindi nell’approfondire il CSS nelle fonderie italiane cercando di trarne indicazioni non solo teoriche ma anche operative.

Scrive Ciocca nelle sue conclusioni che l’applicazione del CSS a questi particolari contesti “offrire opportunità per il miglioramento delle condizioni lavorative e per l’incremento di benessere organizzativo nelle imprese di fonderia”, oltre a questo, “si è notato che questo aspetto incide positivamente sulle condizioni di sicurezza e di tutela della salute delle risorse umane coinvolte, elemento che potrebbe tradursi in un incremento dell’attrattività del settore per giovani lavoratori, oltre che per un miglioramento della reputation del settore agli occhi dell’opinione pubblica e degli stessi lavoratori”. Per Ciocca, poi, la grande sfida “consiste nell’orientare le fonderie a investire nella direzione sostenibilità delle risorse umane e della cultura della CSS, sostenendo il proprio personale, in particolare a chi ricopre ruoli dirigenziali e di responsabilità, attraverso percorsi formativi in grado di combinare aspetti gestionali (…) e di tutela del personale impiegato (…)”. Un percorso difficile da mettere in pratica, che passa per “l’evoluzione del management e delle politiche gestionali” e poi dal “rinnovamento della dimensione impiantistica e tecnologica”.

Tute pulite per un lavoro sporco. Culture della Corporate Social Sustainability nelle fonderie italiane

Leonardo Ciocca

Tesi, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Corso di Dottorato in Psicologia, Ciclo XXXIV, 2020

Una tesi di dottorato affronta il tema della CSS applicata nelle fonderie italiane

 

Lavorare bene anche in situazioni difficili. E non solo per ottenere il massimo risultato, ma per vivere bene il proprio lavoro. E’ attorno a queste idee che ha lavorato Leonardo Ciocca con la sua tesi di dottorato in psicologia discussa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ciocca ha approfondito un aspetto particolare della buona cultura d’impresa: riuscire a rendere vivibili anche situazioni produttive difficili e pericolose, nel rispetto di ogni ruolo, guardando ai risultati ma anche alle persone.

Lo scritto – viene spiegato nella sintesi della ricerca -, approfondisce i costrutti di cultura della cosiddetta Corporate Social Sustainability (“CSS”) e sostenibilità della vita organizzativa nelle fonderie italiane, inquadrate nella letteratura di settore come organizzazioni ad alto rischio. E’ questo uno dei punti cruciali del lavoro di Ciocca: prendere come oggetto di studio una condizione produttiva difficile e rischiosa. Le fonderie, viene spiegato, sono comunemente percepite come “Industrie 3D: Dirty, Dusty and Dangerous”, poco attente alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica. L’ipotesi di Ciocca è che in questi contesti sia possibile identificare elementi culturali in grado di “rendere pulito” un lavoro “sporco”, così da migliorare la sostenibilità della vita lavorativa e contribuire alla transizione da “Industrie 3D” a “Industrie 3P: Profit, Planet and People”.

L’autore prende prima in considerazione il concetto di CSS, poi il particolare ambito nel quale inserirlo e, quindi, il metodo di ricerca da applicare. Il passo successivo consiste quindi nell’approfondire il CSS nelle fonderie italiane cercando di trarne indicazioni non solo teoriche ma anche operative.

Scrive Ciocca nelle sue conclusioni che l’applicazione del CSS a questi particolari contesti “offrire opportunità per il miglioramento delle condizioni lavorative e per l’incremento di benessere organizzativo nelle imprese di fonderia”, oltre a questo, “si è notato che questo aspetto incide positivamente sulle condizioni di sicurezza e di tutela della salute delle risorse umane coinvolte, elemento che potrebbe tradursi in un incremento dell’attrattività del settore per giovani lavoratori, oltre che per un miglioramento della reputation del settore agli occhi dell’opinione pubblica e degli stessi lavoratori”. Per Ciocca, poi, la grande sfida “consiste nell’orientare le fonderie a investire nella direzione sostenibilità delle risorse umane e della cultura della CSS, sostenendo il proprio personale, in particolare a chi ricopre ruoli dirigenziali e di responsabilità, attraverso percorsi formativi in grado di combinare aspetti gestionali (…) e di tutela del personale impiegato (…)”. Un percorso difficile da mettere in pratica, che passa per “l’evoluzione del management e delle politiche gestionali” e poi dal “rinnovamento della dimensione impiantistica e tecnologica”.

Tute pulite per un lavoro sporco. Culture della Corporate Social Sustainability nelle fonderie italiane

Leonardo Ciocca

Tesi, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Corso di Dottorato in Psicologia, Ciclo XXXIV, 2020

CIAO, INIZIAMO?