Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Conflitti di classe generazionale

In un libro una analisi non convenzionale delle relazioni (complesse) tra generazioni diverse

 

Contrapposizione tra classi sociali. Vecchio modello della struttura sociale e produttiva, seppur ancora valido per molti aspetti, al quale si affianca (non si sostituisce) un altro modello di contrapposizione: quello tra classi generazionali. Classi che si portano dietro visioni diverse del vivere, del lavorare, del produrre, dello stare insieme, concezioni del mondo differenti, culture spesso lontane anni luce le une dalle altre. Anche nel modo di intendere gli obiettivi della vita. E come raggiungerli.

E’ attorno a questi nodi (perché in questo caso i nodi sono davvero tanti) che ragiona Beniamino Pagliaro – giornalista e attento osservatore della realtà -, con il suo “Boomers contro millennials. Sette bugie sul futuro e come iniziare a cambiare”. Una sorta di viaggio, o meglio di corsa a perdifiato, lungo le contraddizioni e i conflitti nei rapporti tra generazioni diverse. Una relazione fatta di illusioni e bugie (come suggerisce il sottotitolo del libro), di prospettive mancate e di altre mai colte, di fantasie economiche e di realtà difficili.

La narrazione prende in considerazione sette luoghi comuni diffusi tra le generazioni. Sette bugie. Da “studia tanto e tutto andrà bene” a “se lavori come si deve presto avrai i soldi per comprare casa”, da “la politica si occuperà dei giovani” a “ormai facciamo sempre così, è troppo tardi per cambiare”. Pagliaro racconta i problemi che le generazioni recenti si sono trovate ad affrontare, dai contratti meno tutelati a pensioni fantasma e quantomai ipotetiche, sempre con la certezza di trovarsi poi, per la prima volta in più di un secolo, più poveri dei propri genitori. L’autore con leggerezza affronta così alcuni dei grandi temi dell’oggi. C’è infatti più di un motivo se i cosiddetti giovani – concetto applicato con disinvoltura e che comprende, oramai, due generazioni e mezzo – fanno più fatica ad affermarsi nel mondo del lavoro, mettono su famiglia più tardi, non comprano più casa e vivono una preoccupazione crescente, quasi un’ossessione, nei confronti dell’emergenza climatica.

Beniamino Pagliaro non si limita però a “denunciare” una situazione ormai arrivata ad un punto critico. Nel libro, infatti, viene proposta l’apertura di un fronte di dialogo: perché l’interazione tra la classe dirigente attuale, appartenente alla generazione dei Baby boomers, e quella futura, rappresentata dai Millennials, non può più essere ridotta a una dimensione di eterno conflitto. Non si deve più parlare di colpe, bisogna piuttosto trovare, una volta per tutte, non un capro espiatorio ma soluzioni a problemi urgenti e attuali. Compito irto di difficoltà, che non può certo essere risolto solo da un giornalista che, tuttavia, contribuisce e non poco a risolverlo parlando in modo chiaro e comprensibile.

Il libro di Beniamino Pagliaro è un racconto sul recente passato, sul presente e soprattutto sul futuro, un racconto che serve per iniziare a sconfiggere luoghi comuni e sanare abitudini malsane e radicate nella nostra cultura. Si tratta di un libro bello, da leggere e discutere. Magari anche con l’autore.

Boomers contro millennials. Sette bugie sul futuro e come iniziare a cambiare

Beniamino Pagliaro

HarperCollins, 2023

In un libro una analisi non convenzionale delle relazioni (complesse) tra generazioni diverse

 

Contrapposizione tra classi sociali. Vecchio modello della struttura sociale e produttiva, seppur ancora valido per molti aspetti, al quale si affianca (non si sostituisce) un altro modello di contrapposizione: quello tra classi generazionali. Classi che si portano dietro visioni diverse del vivere, del lavorare, del produrre, dello stare insieme, concezioni del mondo differenti, culture spesso lontane anni luce le une dalle altre. Anche nel modo di intendere gli obiettivi della vita. E come raggiungerli.

E’ attorno a questi nodi (perché in questo caso i nodi sono davvero tanti) che ragiona Beniamino Pagliaro – giornalista e attento osservatore della realtà -, con il suo “Boomers contro millennials. Sette bugie sul futuro e come iniziare a cambiare”. Una sorta di viaggio, o meglio di corsa a perdifiato, lungo le contraddizioni e i conflitti nei rapporti tra generazioni diverse. Una relazione fatta di illusioni e bugie (come suggerisce il sottotitolo del libro), di prospettive mancate e di altre mai colte, di fantasie economiche e di realtà difficili.

La narrazione prende in considerazione sette luoghi comuni diffusi tra le generazioni. Sette bugie. Da “studia tanto e tutto andrà bene” a “se lavori come si deve presto avrai i soldi per comprare casa”, da “la politica si occuperà dei giovani” a “ormai facciamo sempre così, è troppo tardi per cambiare”. Pagliaro racconta i problemi che le generazioni recenti si sono trovate ad affrontare, dai contratti meno tutelati a pensioni fantasma e quantomai ipotetiche, sempre con la certezza di trovarsi poi, per la prima volta in più di un secolo, più poveri dei propri genitori. L’autore con leggerezza affronta così alcuni dei grandi temi dell’oggi. C’è infatti più di un motivo se i cosiddetti giovani – concetto applicato con disinvoltura e che comprende, oramai, due generazioni e mezzo – fanno più fatica ad affermarsi nel mondo del lavoro, mettono su famiglia più tardi, non comprano più casa e vivono una preoccupazione crescente, quasi un’ossessione, nei confronti dell’emergenza climatica.

Beniamino Pagliaro non si limita però a “denunciare” una situazione ormai arrivata ad un punto critico. Nel libro, infatti, viene proposta l’apertura di un fronte di dialogo: perché l’interazione tra la classe dirigente attuale, appartenente alla generazione dei Baby boomers, e quella futura, rappresentata dai Millennials, non può più essere ridotta a una dimensione di eterno conflitto. Non si deve più parlare di colpe, bisogna piuttosto trovare, una volta per tutte, non un capro espiatorio ma soluzioni a problemi urgenti e attuali. Compito irto di difficoltà, che non può certo essere risolto solo da un giornalista che, tuttavia, contribuisce e non poco a risolverlo parlando in modo chiaro e comprensibile.

Il libro di Beniamino Pagliaro è un racconto sul recente passato, sul presente e soprattutto sul futuro, un racconto che serve per iniziare a sconfiggere luoghi comuni e sanare abitudini malsane e radicate nella nostra cultura. Si tratta di un libro bello, da leggere e discutere. Magari anche con l’autore.

Boomers contro millennials. Sette bugie sul futuro e come iniziare a cambiare

Beniamino Pagliaro

HarperCollins, 2023

CIAO, COME POSSO AIUTARTI?