Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
    Seleziona una delle seguenti categorie:
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per l’invio, anche a mezzo e-mail, di comunicazioni relative ad iniziative/convegni organizzati dalla Fondazione Pirelli..

Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Conoscere l’IA per usarla per bene e non per farsi usare

Un libro scritto da un economista e da un filosofo fornisce le informazioni corrette per iniziare a comprendere questa tecnologia

Comprendere l’Intelligenza Artificiale (IA) per usarla meglio e per non cadere nell’errore di farsi sovrastare da questa nuova tecnologia. Compito di tutti, soprattutto di chi – come i manager oppure gli imprenditori, ma anche chi è nelle istituzioni – ha la responsabilità non solo del proprio destino ma di quello di molti. Comprendere, e cioè “studiare” leggendo magari “Digital Sapiens. Decidere con l’intelligenza artificiale”, libro appena pubblicato scritto a quattro mani da Nicola Lattanzi (economista) e Andrea Vestrucci (filosofo) che ha il grande obiettivo di fare chiarezza in un campo della conoscenza ancora molto contrastato e, soprattutto, confuso.

I due autori cercano di destreggiarsi tra l’idea della IA come “propaggine del nostro cervello” e della IA come strumento di controllo e di governo delle azioni umane. Nicola Lattanzi e Andrea Vestrucci rispondono a questo interrogativo, illustrando i benefici e i pericoli insiti nell’interazione tra l’uomo (Homo Sapiens) e Intelligenza Artificiale. E lo fanno partendo dall’analisi delle condotte e dei comportamenti umani per arrivare al confronto tra “decisioni artificiali” e “decisioni umane” per passare poi ad approfondire tratti e caratteristiche dell’IA vista non solo come problema ma anche come soluzione al problema sempre che sia correttamente intesa e usata. Ed è proprio questo il nodo che Lattanzi e Vestrucci cercano di sciogliere: decidere con l’IA è possibile, a condizione di conoscerne il funzionamento e di sfruttarne le potenzialità.

Nelle ultime pagine del libro i due autori sottolineano: “I Sapiens possono programmare l’Intelligenza Artificiale per eseguire compiti con precisione e velocità inimmaginabili, ma le qualità che definiscono la nostra essenza – la creatività, l’empatia, la spiritualità – restano ancora da approfondire nel dominio digitale”. E poi ancora: “La sfida da vincere è quella di garantire che la spinta e il desiderio di innovazione siano accompagnati da una rinnovata valorizzazione delle straordinarie abilità cognitive dei Sapiens.  In questo modo noi Sapiens dell’era digitale potremmo aspirare non solo a una società tecnicamente avanzata, ma anche più umana, ossia più consapevole di cosa significhi essere umano”. Tutto da leggere il libro di Nicola Lattanzi e Andrea Vestrucci

Digital Sapiens. Decidere con l’intelligenza artificiale

Nicola Lattanzi, Andrea Vestrucci

Castelvecchi, 2024

Un libro scritto da un economista e da un filosofo fornisce le informazioni corrette per iniziare a comprendere questa tecnologia

Comprendere l’Intelligenza Artificiale (IA) per usarla meglio e per non cadere nell’errore di farsi sovrastare da questa nuova tecnologia. Compito di tutti, soprattutto di chi – come i manager oppure gli imprenditori, ma anche chi è nelle istituzioni – ha la responsabilità non solo del proprio destino ma di quello di molti. Comprendere, e cioè “studiare” leggendo magari “Digital Sapiens. Decidere con l’intelligenza artificiale”, libro appena pubblicato scritto a quattro mani da Nicola Lattanzi (economista) e Andrea Vestrucci (filosofo) che ha il grande obiettivo di fare chiarezza in un campo della conoscenza ancora molto contrastato e, soprattutto, confuso.

I due autori cercano di destreggiarsi tra l’idea della IA come “propaggine del nostro cervello” e della IA come strumento di controllo e di governo delle azioni umane. Nicola Lattanzi e Andrea Vestrucci rispondono a questo interrogativo, illustrando i benefici e i pericoli insiti nell’interazione tra l’uomo (Homo Sapiens) e Intelligenza Artificiale. E lo fanno partendo dall’analisi delle condotte e dei comportamenti umani per arrivare al confronto tra “decisioni artificiali” e “decisioni umane” per passare poi ad approfondire tratti e caratteristiche dell’IA vista non solo come problema ma anche come soluzione al problema sempre che sia correttamente intesa e usata. Ed è proprio questo il nodo che Lattanzi e Vestrucci cercano di sciogliere: decidere con l’IA è possibile, a condizione di conoscerne il funzionamento e di sfruttarne le potenzialità.

Nelle ultime pagine del libro i due autori sottolineano: “I Sapiens possono programmare l’Intelligenza Artificiale per eseguire compiti con precisione e velocità inimmaginabili, ma le qualità che definiscono la nostra essenza – la creatività, l’empatia, la spiritualità – restano ancora da approfondire nel dominio digitale”. E poi ancora: “La sfida da vincere è quella di garantire che la spinta e il desiderio di innovazione siano accompagnati da una rinnovata valorizzazione delle straordinarie abilità cognitive dei Sapiens.  In questo modo noi Sapiens dell’era digitale potremmo aspirare non solo a una società tecnicamente avanzata, ma anche più umana, ossia più consapevole di cosa significhi essere umano”. Tutto da leggere il libro di Nicola Lattanzi e Andrea Vestrucci

Digital Sapiens. Decidere con l’intelligenza artificiale

Nicola Lattanzi, Andrea Vestrucci

Castelvecchi, 2024

CIAO, COME POSSO AIUTARTI?