Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Comunichiamo che tutte le visite e le attività di Fondazione Pirelli sono temporaneamente sospese in coerenza con le indicazioni del Ministero della Sanità. Comunicheremo appena possibile il giorno di riapertura. Per informazioni contattare il numero 0264423971 o scrivere a info@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Cultura d’impresa e cultura di territorio

La vittoria di un’impresa dipende anche dal contesto geografico in cui è localizzata. Di più: dipende dal territorio che la circonda. Stimoli e ostacoli locali influiscono in modo rilevante sulla produttività e sulla ricchezza delle aziende e delle persone che vi lavorano. E quindi, alla fine, sui risultati.

Le cento Italie della competitività. La dimensione territoriale della produttività delle imprese”, un volume stampato qualche settimana fa da Rubbettino, costituisce un buon manuale per capire meglio i legami fra territorio e impresa, fra condizioni locali e risultati in termini di produttività aziendale.

Non si tratta solamente di una indagine teorica. Ad essere scandagliate sono state anche 61.498 imprese – appartenenti al solo comparto manifatturiero – per il periodo 2001-2010.

I tre autori (S. Manzocchi, B. Quintieri, G. Santoni), hanno dapprima distinto tra le componenti della produttività interne all’impresa e quelle dovute a specifici fattori esterni presenti sul territorio dove l’impresa opera (credito, capitale umano, tasso di criminalità, infrastrutture, ecc.). Attraverso ulteriori affinamenti dell’indagine, il volume arriva a dimostrare come, nei primi dieci anni del XXI secolo, “le imprese operanti in aree urbane siano divenute più produttive della media nazionale”: a parità di altre condizioni, la loro produttività supera di circa il 7% quella media italiana. Un dato che non ha nulla a che vedere con le caratteristiche del settore di appartenenza, ma solo con il territorio in termini generali. “Nessun effetto significativo – viene spiegato -, si riscontra per l’appartenenza a uno dei tradizionali distretti: il che non significa che questi non funzionino più, ma che la spinta propulsiva in termini di produttività totale dei fattori si è andata affievolendo. In sintesi, dal confronto fra distretti, aree dove l’attività economica è altamente specializzata in alcuni settori ben identificati, e aree urbane dove l’attività economica si concentra sul territorio ma ramificandosi in molti comparti, sembrerebbe che i primi stiano cedendo il loro vantaggio competitivo a vantaggio delle città”.

Il mito del distretto parrebbe quindi frantumarsi, ma soprattutto emerge l’importanza per le imprese della diversificazione, della possibilità di cogliere stimoli diversi, della multidisciplinarietà che prendere il posto della specializzazione a tutti i costi. Si passa da una cultura monolitica ad una cultura multiforme.

Le cento Italie della competitività. La dimensione territoriale della produttività delle imprese

S. Manzocchi, B. Quintieri, G. Santoni

Rubbettino, ottobre 2013