Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Cultura per esportare

Un articolo appena pubblicato sull’International Business Review mette in luce in legami fra capacità di esplorare i mercati esteri e innovazione aziendale

La cultura di un’impresa orienta le scelte di fondo di questa ma anche le strategie di espansione, i rapporti umani, le prospettive di crescita. Calcoli e programmazione – certo -, ma anche comune sentire costruiscono gli orizzonti aziendali. E tutto dipende non solo dalle condizioni esterne ma anche da quelle interne.

È partendo da questa base di ragionamento che Katerina Makria, Marios Theodosioub e Evangelica  Katsikeac hanno scritto “An empirical investigation of the antecedents and performance outcomes of export innovativess” pubblicato qualche settimana fa sull’International Business Review.

L’articolo prende in considerazione una particolare porzione dell’attività d’impresa – quella dell’export -,  che probabilmente più di altre appare essere influenzata dalla particolare cultura che permea l’agire d’impresa. Si sceglie di iniziare ad esplorare i mercati esteri quando si ha in azienda una spinta ad innovare. Che non significa necessariamente avere tecnologie nuove, ma essere  dotati della voglia di esplorare percorsi diversi per espandere la propria attività. La ricerca quindi indaga  il rapporto tra la capacità innovativa presente in un’impresa e  il grado di export della stessa. Dopo un inquadramento  teorico, gli autori avvalorano le loro tesi con i dati raccolti da 168 esportatori diretti di piccole e medie dimensioni.

Alla base delle esportazioni, è la conclusione del lavoro, ci sono elementi aziendali come: la capacità di decentramento del processo decisionale, l’orientamento al mercato di esportazione del management, lo scambio di informazioni e la loro circolazione all’interno dell’azienda e tra questa e l’esterno,  il dinamismo del mercato di esportazione. Ad agire sul grado di apertura di un’impresa nei confronti dell’estero, è quindi un insieme complesso di condizioni. Tecnica e capacità umane si fondono dando origine ad imprese ogni volta diverse e che diversamente l’una dall’altra si rapportano con il mondo. Il lavoro di  Makria, Theodosioub e  Katsikeac è utile per comprendere qualcosa in più dei meccanismi produttivi e culturali di ogni azienda.

An empirical investigation of the antecedents and performance outcomes of export innovativeness

Katerilna Makria,

Marios Theodosioub,

Evangelia Katsikeac

International Business Review, 10, 2016, 28 December 2016

Un articolo appena pubblicato sull’International Business Review mette in luce in legami fra capacità di esplorare i mercati esteri e innovazione aziendale

La cultura di un’impresa orienta le scelte di fondo di questa ma anche le strategie di espansione, i rapporti umani, le prospettive di crescita. Calcoli e programmazione – certo -, ma anche comune sentire costruiscono gli orizzonti aziendali. E tutto dipende non solo dalle condizioni esterne ma anche da quelle interne.

È partendo da questa base di ragionamento che Katerina Makria, Marios Theodosioub e Evangelica  Katsikeac hanno scritto “An empirical investigation of the antecedents and performance outcomes of export innovativess” pubblicato qualche settimana fa sull’International Business Review.

L’articolo prende in considerazione una particolare porzione dell’attività d’impresa – quella dell’export -,  che probabilmente più di altre appare essere influenzata dalla particolare cultura che permea l’agire d’impresa. Si sceglie di iniziare ad esplorare i mercati esteri quando si ha in azienda una spinta ad innovare. Che non significa necessariamente avere tecnologie nuove, ma essere  dotati della voglia di esplorare percorsi diversi per espandere la propria attività. La ricerca quindi indaga  il rapporto tra la capacità innovativa presente in un’impresa e  il grado di export della stessa. Dopo un inquadramento  teorico, gli autori avvalorano le loro tesi con i dati raccolti da 168 esportatori diretti di piccole e medie dimensioni.

Alla base delle esportazioni, è la conclusione del lavoro, ci sono elementi aziendali come: la capacità di decentramento del processo decisionale, l’orientamento al mercato di esportazione del management, lo scambio di informazioni e la loro circolazione all’interno dell’azienda e tra questa e l’esterno,  il dinamismo del mercato di esportazione. Ad agire sul grado di apertura di un’impresa nei confronti dell’estero, è quindi un insieme complesso di condizioni. Tecnica e capacità umane si fondono dando origine ad imprese ogni volta diverse e che diversamente l’una dall’altra si rapportano con il mondo. Il lavoro di  Makria, Theodosioub e  Katsikeac è utile per comprendere qualcosa in più dei meccanismi produttivi e culturali di ogni azienda.

An empirical investigation of the antecedents and performance outcomes of export innovativeness

Katerilna Makria,

Marios Theodosioub,

Evangelia Katsikeac

International Business Review, 10, 2016, 28 December 2016