Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Culture d’imprese secolari

Un libro descrive attraverso una ricerca empirica le cause della longevità delle aziende

Il successo delle imprese si fonda anche su capacità e valori intangibili. E’ l’effetto complesso della cultura del produrre: insieme materiale e immateriale di peculiarità proprie di ogni organizzazione della produzione, che forma di se’  l’agire aziendale.

E tutto si capisce meglio guardando alla storia, ai casi – molti –, di aziende che hanno attraversato il secolo. E’ ciò che hanno fatto Giacomo Büchi e Monica Cugno con il loro “Le imprese ultracentenarie di successo in Italia. Strategie e governance  di impresa nel lungo periodo”.

Il volume affronta il tema  del successo e della continuazione d’impresa partendo da un campione di 178 aziende ultracentenarie italiane. Il testo – nemmeno duecento pagine –, prende quindi le mosse da una analisi della realtà che ha permesso di individuare i fattori che hanno orientato l’evoluzione aziendale lungo il filo degli anni, fino a giungere a realtà d’impresa completamente differenti rispetto a quelle originarie.

“Le imprese ultracentenarie italiane – spiegano i due autori entrambi professori di economia e gestione delle imprese -, rappresentano indiscutibilmente un modello imprenditoriale di successo: sono realtà sopravvissute a due guerre mondiali, a recessioni e boom economici, all’avvento dell’ICT e alla recente crisi globale”.

La domanda alla quale il libro vuole rispondere è: come hanno fatto? La risposta si articola in diversi passi. Ad iniziare da un inquadramento teorico del tema, per passare subito a quello metodologico della ricerca. Il terzo è passaggio consiste nell’individuazione di “fattori che l’imprenditore giudica fondamentali per la continuazione della sua organizzazione”. Si tratta di condizioni (dedotte da una serie di ben 200 interviste), sintetizzabili in parole-chiave come  identità, marchio, reputazione, prodotto, lavoro, attenzione, qualità, etica, territorio, capitale, famiglia e altre ancora.  Successivamente Büchi e Cugno valutano i cambiamenti intercorsi nella realtà e guardano da vicino alla struttura organizzativa e delle risorse umane delle imprese con più di cento anni alle prese, fra l’altro, con la globalizzazione dell’economia e la necessità di “salvaguadare il valore creato nel tempo”.

I risultati del lavoro (nel volume fra l’altro viene illustrata con dovizia di dettagli l’intera ricerca a partire dai questionari iniziali),  mostrano che le imprese ultracentenarie hanno saputo prosperare nel tempo producendo un valore che si fonda, tra l’altro, sulla cultura e sul radicamento con i territori di origine. Fattori intangibili – come si diceva all’inizio -, che meritano di essere valorizzati e messi al servizio della collettività per costruire il futuro delle nuove generazioni di imprenditori.

La fatica di ricerca di Büchi e Cugno costituisce una buona monografia su un tema – quello dell’esplicitazione della cultura d’impresa in casi particolari d’industria –, che è utile leggere in quanto razionale fotografia di un passato che,tuttavia, non è fatto solo di numeri ma anche e soprattutto di sentimenti e parole. Bello sarebbe stato, per esempio, poter leggere più  passaggi delle interviste condotte.

Le imprese ultracentenarie di successo in Italia. Strategie e governance di impresa nel lungo periodo

Giacomo Büchi, Monica Cugno

Franco Angeli, 2016

Un libro descrive attraverso una ricerca empirica le cause della longevità delle aziende

Il successo delle imprese si fonda anche su capacità e valori intangibili. E’ l’effetto complesso della cultura del produrre: insieme materiale e immateriale di peculiarità proprie di ogni organizzazione della produzione, che forma di se’  l’agire aziendale.

E tutto si capisce meglio guardando alla storia, ai casi – molti –, di aziende che hanno attraversato il secolo. E’ ciò che hanno fatto Giacomo Büchi e Monica Cugno con il loro “Le imprese ultracentenarie di successo in Italia. Strategie e governance  di impresa nel lungo periodo”.

Il volume affronta il tema  del successo e della continuazione d’impresa partendo da un campione di 178 aziende ultracentenarie italiane. Il testo – nemmeno duecento pagine –, prende quindi le mosse da una analisi della realtà che ha permesso di individuare i fattori che hanno orientato l’evoluzione aziendale lungo il filo degli anni, fino a giungere a realtà d’impresa completamente differenti rispetto a quelle originarie.

“Le imprese ultracentenarie italiane – spiegano i due autori entrambi professori di economia e gestione delle imprese -, rappresentano indiscutibilmente un modello imprenditoriale di successo: sono realtà sopravvissute a due guerre mondiali, a recessioni e boom economici, all’avvento dell’ICT e alla recente crisi globale”.

La domanda alla quale il libro vuole rispondere è: come hanno fatto? La risposta si articola in diversi passi. Ad iniziare da un inquadramento teorico del tema, per passare subito a quello metodologico della ricerca. Il terzo è passaggio consiste nell’individuazione di “fattori che l’imprenditore giudica fondamentali per la continuazione della sua organizzazione”. Si tratta di condizioni (dedotte da una serie di ben 200 interviste), sintetizzabili in parole-chiave come  identità, marchio, reputazione, prodotto, lavoro, attenzione, qualità, etica, territorio, capitale, famiglia e altre ancora.  Successivamente Büchi e Cugno valutano i cambiamenti intercorsi nella realtà e guardano da vicino alla struttura organizzativa e delle risorse umane delle imprese con più di cento anni alle prese, fra l’altro, con la globalizzazione dell’economia e la necessità di “salvaguadare il valore creato nel tempo”.

I risultati del lavoro (nel volume fra l’altro viene illustrata con dovizia di dettagli l’intera ricerca a partire dai questionari iniziali),  mostrano che le imprese ultracentenarie hanno saputo prosperare nel tempo producendo un valore che si fonda, tra l’altro, sulla cultura e sul radicamento con i territori di origine. Fattori intangibili – come si diceva all’inizio -, che meritano di essere valorizzati e messi al servizio della collettività per costruire il futuro delle nuove generazioni di imprenditori.

La fatica di ricerca di Büchi e Cugno costituisce una buona monografia su un tema – quello dell’esplicitazione della cultura d’impresa in casi particolari d’industria –, che è utile leggere in quanto razionale fotografia di un passato che,tuttavia, non è fatto solo di numeri ma anche e soprattutto di sentimenti e parole. Bello sarebbe stato, per esempio, poter leggere più  passaggi delle interviste condotte.

Le imprese ultracentenarie di successo in Italia. Strategie e governance di impresa nel lungo periodo

Giacomo Büchi, Monica Cugno

Franco Angeli, 2016