Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Comunichiamo che tutte le visite e le attività di Fondazione Pirelli sono temporaneamente sospese in coerenza con le indicazioni del Ministero della Sanità. Comunicheremo appena possibile il giorno di riapertura. Per informazioni contattare il numero 0264423971 o scrivere a info@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Cum petere delle imprese per rilanciare la produttività

In Italia la produttività è ferma da troppo tempo”, sostiene il capo economista del Fondo Monetario Internazionale Olivier Branchard (Il Sole24Ore del 28 marzo). Lo sappiamo bene, naturalmente. La sanzione negativa dei vertici del Fmi è comunque utile perché i decisori politici avviino al più presto le riforme per migliorare la produttività del sistema Paese (burocrazia e anti-corruzione, fisco, giustizia civile, infrastrutture, formazione, ricerca pubblica, mercato del lavoro) e rendere più agevole la crescita e l’internazionalizzazione delle imprese.

Nel corso dell’ultimo decennio, d’altronde, le imprese italiane hanno fatto moltissimo, per essere più competitive. Si sono riorganizzate, ristrutturate, aperte ai mercati internazionali, hanno innovato prodotti e processi, lavorato per affermarsi come produttori d’eccellenza internazionale nelle cosiddette “4A” e cioè automazione e meccanica d’avanguardia, agro-alimentare, arredamento e abbigliamento, emblemi del made in Italy di qualità (insieme a cui si muovono anche meccanica, chimica e farmaceutica di nicchia, gomma, nautica, etc.). La produttività complessiva resta perà bassa. Per vincoli del sistema Paese. Ma anche per responsabilità presenti nel mondo stesso delle imprese, rimaste piccole, sottocapitalizzate, irrigidite in un “capitalismo familista” che non sa ancora esprimere tutte le potenzialità di una sintesi virtusa tra imprenditoria di famiglia e gestione con forti caratteristiche manageriali.

Serve, per la produttività, una vera e propria radicale trasformazione della cultura d’impresa. Apertura a logiche e regole di mercati aperti. Chiusura del capitolo dei sostegni pubblici a pioggia e insistenza per politiche industriali pubbliche concentrate su innovazizone, ricerca e crescita dimensionale. Privilegio della collaborazione in distretti, meta-distretti e “filiere lunghe” anche di dimensione internazionale.

Un salto, insomma, dalla “solitudine dell’imprenditore” alla collaborazione-competizione. Alla radice di una migliore produttività, di sistema e di impresa, sta anche la comprensione di una parola chiave. Competitività. Dal latino cum petere, darsi un obiettivo e provare a raggiungerlo insieme.