Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Imprenditori, angeli o demoni?

L’imprenditore di oggi non è più quello di una volta. Anche se le radici sono le stesse, e lo spirito d’impresa parte dai medesimi presupposti. Ma è indubbio che i problemi, la velocità di cambiamento, le alternative possibili, le scelte da compiere possono essere anche molto diverse da quelle di 20 o 50 anni fa. Figura da sempre sotto la lente d’ingrandimento della società, quella dell’imprenditore è adesso anche – spesso -, messa sotto accusa. Pare passata da angelo a demone attraverso tutte le figure possibili presenti nel Purgatorio. Tanto che verrebbe da chiedersi se davvero gli imprenditori oggi servano ancora a qualcosa oppure no.

“Imprenditore: risorsa o problema? Impresa e bene comune” di Giorgio Fiorentini, Giulio Sapelli e Giorgio Vittadini ragiona proprio su tutto questo e su quanto oggi occorra ancora avere a che fare con gli imprenditori. E cerca di rispondere ad alcuni interrogativi di contorno come quanto sia  cambiata l’attività imprenditoriale negli ultimi decenni in Italia. Quale sia il ruolo dell’impresa nella società moderna. Come si pongono gli imprenditori in rapporto tradizione e innovazione. Ma anche quale significato possa avere per un imprenditore il concetto di bene comune.

Il volume ha un pregio: non è un ragionamento basato solo sulla teoria e sull’osservazione ma anche sulle testimonianze.  “Imprenditore: risorsa o problema? Impresa e bene comune”, raccoglie quindi le riflessioni di alcuni tra i principali imprenditori e manager del nostro Paese: da Oscar Farinetti a Pasquale Natuzzi, da Roberto Snaidero a Pietro Modiano a Giorgio Squinzi arrivando a Bernhard Scholz e ad altri 20 circa loro colleghi. Personaggi che possono anche far discutere, ma che rappresentando certamente esempi di uomini d’impresa di cui è utile capire cosa pensano.

Accade così che il volume si trovi a ragionare sulle profonde trasformazioni che sta vivendo l’industria italiana e a indicare alcune possibili strategie per dare vita a una ripresa economica e culturale. Partendo dalla crisi, dalle esperienze dei singoli testimoni e dai nuovi modi di fare impresa che si stanno delineando. Arrivando ad una conclusione importante: per ripartire e quindi per costruire un’economia nuova occorre mettere al centro il bene delle persone e lo sviluppo della società.

Imprenditore: risorsa o problema? Impresa e bene comune 

Giorgio Fiorentini, Giulio Sapelli, Giorgio Vittadini

Mondandori, 2014

L’imprenditore di oggi non è più quello di una volta. Anche se le radici sono le stesse, e lo spirito d’impresa parte dai medesimi presupposti. Ma è indubbio che i problemi, la velocità di cambiamento, le alternative possibili, le scelte da compiere possono essere anche molto diverse da quelle di 20 o 50 anni fa. Figura da sempre sotto la lente d’ingrandimento della società, quella dell’imprenditore è adesso anche – spesso -, messa sotto accusa. Pare passata da angelo a demone attraverso tutte le figure possibili presenti nel Purgatorio. Tanto che verrebbe da chiedersi se davvero gli imprenditori oggi servano ancora a qualcosa oppure no.

“Imprenditore: risorsa o problema? Impresa e bene comune” di Giorgio Fiorentini, Giulio Sapelli e Giorgio Vittadini ragiona proprio su tutto questo e su quanto oggi occorra ancora avere a che fare con gli imprenditori. E cerca di rispondere ad alcuni interrogativi di contorno come quanto sia  cambiata l’attività imprenditoriale negli ultimi decenni in Italia. Quale sia il ruolo dell’impresa nella società moderna. Come si pongono gli imprenditori in rapporto tradizione e innovazione. Ma anche quale significato possa avere per un imprenditore il concetto di bene comune.

Il volume ha un pregio: non è un ragionamento basato solo sulla teoria e sull’osservazione ma anche sulle testimonianze.  “Imprenditore: risorsa o problema? Impresa e bene comune”, raccoglie quindi le riflessioni di alcuni tra i principali imprenditori e manager del nostro Paese: da Oscar Farinetti a Pasquale Natuzzi, da Roberto Snaidero a Pietro Modiano a Giorgio Squinzi arrivando a Bernhard Scholz e ad altri 20 circa loro colleghi. Personaggi che possono anche far discutere, ma che rappresentando certamente esempi di uomini d’impresa di cui è utile capire cosa pensano.

Accade così che il volume si trovi a ragionare sulle profonde trasformazioni che sta vivendo l’industria italiana e a indicare alcune possibili strategie per dare vita a una ripresa economica e culturale. Partendo dalla crisi, dalle esperienze dei singoli testimoni e dai nuovi modi di fare impresa che si stanno delineando. Arrivando ad una conclusione importante: per ripartire e quindi per costruire un’economia nuova occorre mettere al centro il bene delle persone e lo sviluppo della società.

Imprenditore: risorsa o problema? Impresa e bene comune 

Giorgio Fiorentini, Giulio Sapelli, Giorgio Vittadini

Mondandori, 2014