Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Manager con la valigia

I manager con la valigia esistono sempre di più. Anzi sono per davvero il succo vitale di quelle aziende che – con determinazione e consapevolezza – vogliono tentare la strada della crescita all’estero. Una via che, a ben vedere, è ormai obbligata dai tempi e dalle condizioni dei mercati interni, prima di tutti da quello italiano. Ma essere manager globber trotter non è semplice. Così come non lo è applicare seriamente quel concetto di internazionalizzazione che ovunque viene propinato come medicina adatta a tutti i mali.

La fatica di Francesca Prandstraller (Lecturer nel Dipartimento di Management e Tecnologia dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano), e di Barbara Quacquarelli (ricercatore di Organizzazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca), arriva quindi a proposito. Si tratta di un volumetto che coniuga teoria e pratica in maniera equilibrata e che, soprattutto, contiene una serie importante di casi aziendali. Il volume ha un obiettivo: ragionare sul concetto di internazionalizzazione e su quello delle risorse umane necessarie ad intraprenderla. “Per le aziende – spiegano le due autrici -, il superamento dei confini nazionali, linguistici e culturali è una dimensione con cui confrontarsi e misurare le proprie capacità organizzative, strategiche e di visione”. Un confronto che, appunto, non è facile da mettere in pratica e da vincere. Soprattutto perché – ed è una delle indicazioni alle quali le due autrici arrivano -, i processi di internazionalizzazione richiedono manager preparati non solo dal punto di vista tecnico, ma soprattutto capaci di adattarsi ai diversi contesti e saperli interpretare per le finalità strategiche dell’azienda. Tutto dimostrato con una serie di casi come quelli di Autogrill, Eni, Luxottica, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Riso Scotti.

Risorse umane internazionali. Cultura, competenze, strategia

Francesca Prandstraller, Barbara Quacquarelli

Apogeo, settembre 2013

I manager con la valigia esistono sempre di più. Anzi sono per davvero il succo vitale di quelle aziende che – con determinazione e consapevolezza – vogliono tentare la strada della crescita all’estero. Una via che, a ben vedere, è ormai obbligata dai tempi e dalle condizioni dei mercati interni, prima di tutti da quello italiano. Ma essere manager globber trotter non è semplice. Così come non lo è applicare seriamente quel concetto di internazionalizzazione che ovunque viene propinato come medicina adatta a tutti i mali.

La fatica di Francesca Prandstraller (Lecturer nel Dipartimento di Management e Tecnologia dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano), e di Barbara Quacquarelli (ricercatore di Organizzazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca), arriva quindi a proposito. Si tratta di un volumetto che coniuga teoria e pratica in maniera equilibrata e che, soprattutto, contiene una serie importante di casi aziendali. Il volume ha un obiettivo: ragionare sul concetto di internazionalizzazione e su quello delle risorse umane necessarie ad intraprenderla. “Per le aziende – spiegano le due autrici -, il superamento dei confini nazionali, linguistici e culturali è una dimensione con cui confrontarsi e misurare le proprie capacità organizzative, strategiche e di visione”. Un confronto che, appunto, non è facile da mettere in pratica e da vincere. Soprattutto perché – ed è una delle indicazioni alle quali le due autrici arrivano -, i processi di internazionalizzazione richiedono manager preparati non solo dal punto di vista tecnico, ma soprattutto capaci di adattarsi ai diversi contesti e saperli interpretare per le finalità strategiche dell’azienda. Tutto dimostrato con una serie di casi come quelli di Autogrill, Eni, Luxottica, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Riso Scotti.

Risorse umane internazionali. Cultura, competenze, strategia

Francesca Prandstraller, Barbara Quacquarelli

Apogeo, settembre 2013