Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Invia la tua richiesta per una visita guidata alla Fondazione Pirelli

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Responsabilità Sociale d’Impresa complessa e variegata

Uno studio dell’Università La Sapienza di Roma mette a fuoco i diversi approcci a questo aspetto dell’agire d’impresa

La Responsabilità Sociale d’Impresa è cosa seria e complessa. Soprattutto non è un affare di moda. E’ ben altro. Occorre quindi guardare ad essa seguendo un metodo adatto a comprendere. E’ ciò che hanno fatto Maria Luisa Farnese, Chiara Piersanti, Francesco Avallone (dell’Università La Sapienza di Roma) con il loro “Responsabilità sociale d’impresa. Indagine sui valori dichiarati da imprese italiane e internazionali”.

La ricerca – apparsa su Sviluppo e Organizzazione -, inizia con una rassegna sul concetto di Responsabilità Sociale d’Impresa per poi passare ai “modelli” di responsabilità sociale e quindi all’approfondimento dei codici etici e delle “carte dei valori” aziendali.

E’ proprio a partire dalla analisi dei diversi codici etici che si dipana quindi la parte empirica del lavoro. Nell’articolo sono infatti presentati i risultati di un’indagine esplorativa condotta su 79 imprese (italiane di medie e grandi dimensioni e internazionali) che ha l’obiettivo di rilevare dai codici le concezioni e i comportamenti d’impresa sotto l’aspetto della Responsabilità Sociale. Sono quindi individuati tre tipi (cluster) diversi di impresa. Il primo viene caratterizzato dall’intento di promuovere “qualità e sviluppo”, il secondo dal “rispetto delle regole di convivenza” e il terzo dall’obiettivo di “contenere i comportamenti irresponsabili”. Per meglio visualizzare i risultati, i tre autori pongono ogni impresa studiata attraverso il suo codice etico, in una mappa fattoriale nelle quale la concentrazione delle imprese nelle diverse tipologie appare chiaramente.

“I risultati emersi – spiegano gli autori -, indicano che le imprese, a partire da modelli comunicativi formalmente simili, attribuiscono differenti significati al concetto e utilizzano differenti pratiche organizzative per la gestione della Responsabilità Sociale d’Impresa”. Ma conta forse di più un altro aspetto colto dall’indagine: la ricchezza dei contenuti attraverso i quali la Responsabilità Sociale si esplicita. E’ il segno dell’importanza che le imprese attribuiscono a questo aspetto del loro agire, ma anche della diversità con la quale ogni impresa percepisce il suo ruolo di attore nel contesto socio-economico e nella relazione con i propri stakeholder.

Il lavoro di Farnese, Piersanti e Avallone è da leggere e magari rileggere.

Responsabilità sociale d’impresa. Indagine sui valori dichiarati da imprese italiane e internazionali

Maria Luisa Farnese, Chiara Piersanti, Francesco Avallone

Sviluppo e Organizzazione, 232, 22–36.