Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Welfare, impresa e Accademia

L’esame dei percorsi virtuosi che fanno bene alla produzione e alla comunità

Impresa e Accademia. Binomio importante, non sempre efficacemente messo in pratica, eppure fondamentale per entrambe le parti. Quando poi si cerca di coinvolgerci anche la comunità nella quale il binomia si trova a svilupparsi, il significato (e i risultati) possono essere davvero notevoli. E’ necessario però capire come fare e per questo è utile leggere “Dalla ricerca all’impresa: lo spin-off accademico per agire nella comunità” lavoro di  Cristina Cecchini (Università degli Studi di Firenze & LabCom, Ricerca e Azione per il Benessere Psicosociale) presentato nell’ambito della raccolta di interventi e ricerche “Comunità imperfette. Dalle dinamiche disgregative al decision making comunitario” da poco pubblicato.

Cecchini spiega quindi che fra le “missioni” universitarie c’è anche quella di “promuovere il trasferimento di risultati provenienti dalla ricerca accademica in prodotti e servizi innovativi” e quindi la configurazione di “percorsi strutturati che permettono di valorizzare la creazione di nuove idee imprenditoriali e favorirne l’applicazione diretta, contribuendo così allo sviluppo sociale, culturale ed economico della società”. Ricerca che diventa impresa e quindi occasione di benessere ma anche di crescita sociale. Cultura applicata che favorisce, dice sempre Cristina Cecchini, “ricadute positive, a livello di risorse e stimoli, incrementando prospettive lavorative per giovani laureati e ricercatori provenienti dall’ambito accademico”.

L’intervento aggiunge però un particolare al ragionamento. Oltre ai trasferimenti tecnologici, l’Università può anche contribuire con spin-off di ricerche e attività in ambito psicologico in grado di “fornire interventi psicologici scientificamente fondati su un approccio di comunità, compensando la minore disponibilità di risorse pubbliche a supporto del Welfare”. E’ un salto di livello nel rapporto fra Accademia, sistema delle imprese e ambito sociale. Nel momento nel quale il welfare entra nell’ambito della contrattazione collettiva nazionale, proprio quando sempre più aziende si aprono alle pratiche di welfare  e di responsabilità sociale, l’intervento della ricerca può dare un supporto importante.

Il lavoro di Cristina Cecchini aiuta a capire perché e attraverso quali percorsi.

Dalla ricerca all’impresa: lo spin-off accademico per agire nella comunità

Cristina Cecchini

In AA.VV., Comunità imperfette. Dalle dinamiche disgregative al decision making comunitario, Palermo, 2019

 

L’esame dei percorsi virtuosi che fanno bene alla produzione e alla comunità

Impresa e Accademia. Binomio importante, non sempre efficacemente messo in pratica, eppure fondamentale per entrambe le parti. Quando poi si cerca di coinvolgerci anche la comunità nella quale il binomia si trova a svilupparsi, il significato (e i risultati) possono essere davvero notevoli. E’ necessario però capire come fare e per questo è utile leggere “Dalla ricerca all’impresa: lo spin-off accademico per agire nella comunità” lavoro di  Cristina Cecchini (Università degli Studi di Firenze & LabCom, Ricerca e Azione per il Benessere Psicosociale) presentato nell’ambito della raccolta di interventi e ricerche “Comunità imperfette. Dalle dinamiche disgregative al decision making comunitario” da poco pubblicato.

Cecchini spiega quindi che fra le “missioni” universitarie c’è anche quella di “promuovere il trasferimento di risultati provenienti dalla ricerca accademica in prodotti e servizi innovativi” e quindi la configurazione di “percorsi strutturati che permettono di valorizzare la creazione di nuove idee imprenditoriali e favorirne l’applicazione diretta, contribuendo così allo sviluppo sociale, culturale ed economico della società”. Ricerca che diventa impresa e quindi occasione di benessere ma anche di crescita sociale. Cultura applicata che favorisce, dice sempre Cristina Cecchini, “ricadute positive, a livello di risorse e stimoli, incrementando prospettive lavorative per giovani laureati e ricercatori provenienti dall’ambito accademico”.

L’intervento aggiunge però un particolare al ragionamento. Oltre ai trasferimenti tecnologici, l’Università può anche contribuire con spin-off di ricerche e attività in ambito psicologico in grado di “fornire interventi psicologici scientificamente fondati su un approccio di comunità, compensando la minore disponibilità di risorse pubbliche a supporto del Welfare”. E’ un salto di livello nel rapporto fra Accademia, sistema delle imprese e ambito sociale. Nel momento nel quale il welfare entra nell’ambito della contrattazione collettiva nazionale, proprio quando sempre più aziende si aprono alle pratiche di welfare  e di responsabilità sociale, l’intervento della ricerca può dare un supporto importante.

Il lavoro di Cristina Cecchini aiuta a capire perché e attraverso quali percorsi.

Dalla ricerca all’impresa: lo spin-off accademico per agire nella comunità

Cristina Cecchini

In AA.VV., Comunità imperfette. Dalle dinamiche disgregative al decision making comunitario, Palermo, 2019