Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Giuseppe Ajmone, un pittore in Abruzzo

Nell’Archivio Storico Pirelli si conservano quattro disegni originali realizzati nel 1964 dal pittore Giuseppe Ajmone per la Rivista Pirelli. Si tratta di quattro acquarelli e guazzi su carta commissionati all’artista nato a Carpignano Sesia il 17 febbraio del 1923, per illustrare l’articolo del poeta romagnolo Raffaello Baldini “Abruzzo senza pastori”.

Il contributo è un racconto attraverso parole e immagini del viaggio compiuto quell’anno da Ajmone e Baldini attraverso il Gran Sasso e la Maiella. Una proposta di itinerario turistico, che si interisce nella serie di articoli pubblicati sulla Rivista Pirelli tra la fine degli anni Cinquanta e gli anni Sessanta. L’azienda si affida al pennello di artisti o all’estro dei fotografi per scoprire zone meno conosciute del nostro Paese e ed estere, come Renato Guttuso e Giovanni Pirelli che, in un inverno del 1959, discendono il Nilo da Asswan fino al delta, o come lo scrittore Michele Prisco che insieme all’amico pittore Gennaro Borrelli visita la Costiera Amalfitana. E ancora Piero Chiara e Giovanni Cazzaniga in viaggio attraverso la verde e rocciosa Valsolda.

I nove acquarelli realizzati da Ajmone per questo reportage, riprodotti a doppia pagina, hanno un ruolo importante nell’economia dell’articolo: una vera e propria narrazione per immagini dei più bei territori abruzzesi dove, a far da padrone, è il paesaggio, tra elementi naturali e costruzioni antropiche. L’unica rappresentazione di una figura umana presente nelle opere realizzate dal pittore è in un dipinto a olio che mostra la signorina Gerarda Ciarletta, telefonista di Scanno, tra le poche donne abruzzesi – come recita la didascalia dell’opera – a indossare ancora gli abiti tradizionali.  Quest’opera viene scelta presumibilmente da Arrigo Castellani, a quel tempo direttore della Rivista, per la copertina del numero del magazine dove verrà pubblicato l’articolo.

La pittura di Giuseppe Ajmone, con il suo tratto brumoso ma realistico riesce a rendere efficacemente le luci e il fascino di questa “terra antica coperta d’alberi, di cespugli o soltanto di muschio, con altopiani improvvisi e dolcissimi, paesi ammucchiati sulle coste, belle piccole chiese, poche pecore ormai in giro, e molti stazzi deserti e in rovina”.

Nell’Archivio Storico Pirelli si conservano quattro disegni originali realizzati nel 1964 dal pittore Giuseppe Ajmone per la Rivista Pirelli. Si tratta di quattro acquarelli e guazzi su carta commissionati all’artista nato a Carpignano Sesia il 17 febbraio del 1923, per illustrare l’articolo del poeta romagnolo Raffaello Baldini “Abruzzo senza pastori”.

Il contributo è un racconto attraverso parole e immagini del viaggio compiuto quell’anno da Ajmone e Baldini attraverso il Gran Sasso e la Maiella. Una proposta di itinerario turistico, che si interisce nella serie di articoli pubblicati sulla Rivista Pirelli tra la fine degli anni Cinquanta e gli anni Sessanta. L’azienda si affida al pennello di artisti o all’estro dei fotografi per scoprire zone meno conosciute del nostro Paese e ed estere, come Renato Guttuso e Giovanni Pirelli che, in un inverno del 1959, discendono il Nilo da Asswan fino al delta, o come lo scrittore Michele Prisco che insieme all’amico pittore Gennaro Borrelli visita la Costiera Amalfitana. E ancora Piero Chiara e Giovanni Cazzaniga in viaggio attraverso la verde e rocciosa Valsolda.

I nove acquarelli realizzati da Ajmone per questo reportage, riprodotti a doppia pagina, hanno un ruolo importante nell’economia dell’articolo: una vera e propria narrazione per immagini dei più bei territori abruzzesi dove, a far da padrone, è il paesaggio, tra elementi naturali e costruzioni antropiche. L’unica rappresentazione di una figura umana presente nelle opere realizzate dal pittore è in un dipinto a olio che mostra la signorina Gerarda Ciarletta, telefonista di Scanno, tra le poche donne abruzzesi – come recita la didascalia dell’opera – a indossare ancora gli abiti tradizionali.  Quest’opera viene scelta presumibilmente da Arrigo Castellani, a quel tempo direttore della Rivista, per la copertina del numero del magazine dove verrà pubblicato l’articolo.

La pittura di Giuseppe Ajmone, con il suo tratto brumoso ma realistico riesce a rendere efficacemente le luci e il fascino di questa “terra antica coperta d’alberi, di cespugli o soltanto di muschio, con altopiani improvvisi e dolcissimi, paesi ammucchiati sulle coste, belle piccole chiese, poche pecore ormai in giro, e molti stazzi deserti e in rovina”.