Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Giuseppe Campari,
da meccanico a campione delle corse

L’8 giugno del 1892 nasceva a Graffignana, oggi in provincia di Lodi, il pilota automobilistico Giuseppe Campari. Appassionato di Alfa Romeo da corsa,  iniziò la sua carriera come meccanico proprio per l’Alfa, dimostrando subito grandi doti come collaudatore; nel 1911 fu chiamato infatti come “meccanico di bordo”, ruolo che gli fu assegnato anche alla Targa Florio di quell’anno. Nel 1923  diventò infine pilota della squadra corse Alfa: era il tempo della meravigliosa P2 che, equipaggiata con pneumatici Pirelli Superflex Cord, avrebbe conquistato tutto nel biennio 1924-1925. Insieme a Campari, il trio dei piloti italiani del Quadrifoglio comprendeva Antonio Ascari ed Enzo Ferrari: aggiungendo il francese Luis Wagner, per le vetture del Portello era in quegli anni un successo assicurato su tutti i circuiti, su tutte le strade. Campari, con l’Alfa P2 numero 10,  vinse il Grand Prix di Francia del 1924 davanti ai francesi della Delage: la sua dedizione al lavoro era stata premiata e nel 1928 e 1929 si impose alla Mille Miglia, mentre tra il 1928 e 1931 vinse il titolo di Campione Italiano e conquistò per tre volte la Coppa Acerbo.

Corse in seguito ancora due Mille Miglia, tre Coppe Acerbo e ottenne ottimi risultati nei grand prix di Francia e di Monza. Pochi anni dopo, nel 1933, proprio Monza gli è fatale: durante la gara di complemento al Gran Premio d’Italia corso la mattina stessa di quel 10 settembre, una macchia d’olio all’ingresso della sopraelevata lo fece uscire di strada. Al giro successivo, la stessa drammatica sorte colpì Mario Umberto Borzacchini, con la Maserati, e poi  la Bugatti di Stanislas Czaykowski. Una gara diventata tristemente leggendaria, che ha però consegnato alla storia del primo Novecento tre grandi piloti.

Multimedia

Images