Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Gli anni Settanta, tra rally e Granturismo

Gli anni Settanta rappresentano per Pirelli il trionfo nelle competizioni rally e la nascita di una nuova rivoluzione: il P7, primo pneumatico radiale a sezione ribassata, mette in pratica pienamente il concetto di passaggio tecnologico dalla pista alla strada. Nato nel mondo del rally e successivamente utilizzato anche in pista, grazie alle sue elevate prestazioni viene scelto come primo equipaggiamento da diverse case produttrici di auto sportive. È la Porsche 911 Carrera Turbo ad adottarlo per prima, seguita da Lamborghini, De Tomaso, Ferrari. Si apre la strada per la messa a punto di un nuovo pneumatico ribassato da strada, codice Zeta: il Pirelli PZero.

Per Borrani, che per tutto il decennio Sessanta continua a equipaggiare auto sportive e da Granturismo, il volgere del decennio successivo segna la nascita dell’ultimo prodotto a raggi adottato dalle case automobilistiche, che stanno ormai orientandosi al più economico cerchio in lega fusa (dominante nelle vetture da pista): è il DIAL, evoluzione della ruota turbo. Nonostante il disco centrale in lega fusa stampata, il DIAL necessita del tradizionale montaggio manuale Borrani e non è in grado di competere con le ruote fuse industrializzate, che prendono il sopravvento. Ferrari e Maserati sono le ultime case a interrompere il lungo sodalizio con Borrani che prosegue la sua attività nell’Aftermarket

Torna alla pagina principale 

Gli anni Settanta rappresentano per Pirelli il trionfo nelle competizioni rally e la nascita di una nuova rivoluzione: il P7, primo pneumatico radiale a sezione ribassata, mette in pratica pienamente il concetto di passaggio tecnologico dalla pista alla strada. Nato nel mondo del rally e successivamente utilizzato anche in pista, grazie alle sue elevate prestazioni viene scelto come primo equipaggiamento da diverse case produttrici di auto sportive. È la Porsche 911 Carrera Turbo ad adottarlo per prima, seguita da Lamborghini, De Tomaso, Ferrari. Si apre la strada per la messa a punto di un nuovo pneumatico ribassato da strada, codice Zeta: il Pirelli PZero.

Per Borrani, che per tutto il decennio Sessanta continua a equipaggiare auto sportive e da Granturismo, il volgere del decennio successivo segna la nascita dell’ultimo prodotto a raggi adottato dalle case automobilistiche, che stanno ormai orientandosi al più economico cerchio in lega fusa (dominante nelle vetture da pista): è il DIAL, evoluzione della ruota turbo. Nonostante il disco centrale in lega fusa stampata, il DIAL necessita del tradizionale montaggio manuale Borrani e non è in grado di competere con le ruote fuse industrializzate, che prendono il sopravvento. Ferrari e Maserati sono le ultime case a interrompere il lungo sodalizio con Borrani che prosegue la sua attività nell’Aftermarket

Torna alla pagina principale 

Multimedia

Images