Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Monza compie novant’anni: palcoscenico di campioni

Gran Premio dell’Automobile Club. Così si chiama il Gran Premio di Monza nel 1922, l’anno in cui le prime mono posto ne infiammeranno l’asfalto con pneumatici marchiati Pirelli.

Con il passare degli anni il Gran Premio di Monza è diventato uno degli appuntamenti più popolari del calendario mondiale della Formula 1. Una gara prestigiosa per il circuito automobilistico e non solo. Anche il cinema viene attirato tanto che, nel 1950, Amedeo Nazzari correrà per finzione nel film “L’ultimo incontro” (allora il titolo provvisorio era “Perdizione”), una popolare produzione di Dino De Laurentiis. Il set è proprio l’Autodromo di Monza, in occasione del Gran Premio d’Italia del settembre 1950.

Chi invece sul tracciato fa veramente fumare l’asfalto è Fangio che finirà a sua volta davanti alla macchina da presa, quindici anni e cinque Mondiali F1 dopo. Sempre a Monza, infatti, nel 1965 il pilota argentino sfreccia e sobbalza sulla Parabolica a bordo di una spider rossa. Poi si ferma, si toglie i guanti e guarda il pubblico: “Una volta correvo con lo Stelvio Pirelli ma questo Cinturato è extraordinario!”.

Il tracciato brianzolo è legato indissolubilmente ad un altro grande nome della Formula 1: il due volte campione del mondo Alberto Ascari che tuttavia, proprio a Monza perderà la vita durante una sessione di test. Era il 26 maggio 1955 e da quel giorno la curva del Vialone si chiamerà in sua memoria “Variante Ascari”.

La “Rivista Pirelli” lo ricorda così: “C’era molta simpatia in tutti per lui, alla Pirelli. E più che simpatia, affetto; affetto che che andava ben oltre la gratitudine per aver avuto in lui l’uomo che per due volte nella conquista del campionato del mondo aveva associato il proprio nome e a quello della Ferrari il nome della Casa che gommava le sue vetture…”

Multimedia

Images