Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Invia la tua richiesta per una visita guidata alla Fondazione Pirelli

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Quel 5 ottobre del ’37 venne concepito un record

Tra numeri e disegni di un rapporto tecnico di prova del 1937 – custodito nell’Archivio Storico Pirelli – la storia dei pneumatici Pirelli Motocord che quell’anno fecero il record di velocità con la Gilera Rondine di Taruffi

L’ingegner V* abbassò la cornetta del telefono e restò qualche minuto a pensare. Dall’altra parte del filo, Piero Taruffi era stato perentorio: il record di velocità “doveva” essere fatto. Ci teneva proprio, per sè e per il buon nome della Gilera. La moto era pronta, quella 500 Rondine che Taruffi stesso aveva dotato di una speciale carenatura aerodinamica in grado di tirar fuori il massimo dalla cavalleria del motore. Ma il famoso pilota -lui stesso ingegnere di fama- sapeva anche che molto sarebbe dipeso dai pneumatici. E così si era espresso al telefono con l’ingegner V*, che era a capo dell’Ufficio B presso la Direzione Tecnica Gomma della Pirelli: “il vostro tipo MotoCord rigato sono certo farà al caso nostro. Solo penso dovrà esser rivista e allargata la sezione del pneumatico posteriore, non credete?”.

Pensava giusto, Taruffi. Tutto stava nella larghezza della gomma posteriore, perchè ottanta e passa cavalli mica li si scarica a terra facilmente. L’ingegner V* si alzò e andò all’archivio dove teneva le specifiche delle coperture in prova. Eccola. Era datata 8 giugno 1937, solo qualche mese prima. Rigato Ultraleggero, disegno battistrada numero 1134, misura 3.75 per 19. Ne avevano tirato fuori un ottimo pneumatico posteriore, ma forse ancora un po’ troppo stretto per la potentissima e velocissima Rondine.

Così l’ingegner V* prese un nuovo foglio e iniziò a scrivere numeri. Rifece i calcoli, aumentò di qualche millimetro la larghezza delle tele, disegnò una nuova sezione del battistrada. Ricontrollò il tutto. A fianco della dicitura “Copertura speciale da primati” mise la sua sigla e spedì il tutto in fabbrica dove quei pneumatici da record sarebbero stati prodotti il girono dopo. Era il 5 ottobre  del 1937
Il 21 ottobre, sul tratto autostradale Brescia-Bergamo, la Gilera Rondine dell’ingegner Piero Taruffi copriva il chilometro lanciato in 13 secondi e 13 centesimi, alla velocità record di 274,481 kmh. Non sappiamo se nel gruppetto di persone presenti all’impresa ci fosse anche l’ingegner V*, e le foto dell’epoca non sanno raccontarcelo. Ma i MotoCord da record “disegnati” da V* il pomeriggio del 5 ottobre, quelli sì che c’erano, e avevano fatto ancora una volta alla perfezione il loro lavoro.