Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Crescere cambiando

La “Strategia della Soglia” come metodo innovativo di gestione delle organizzazioni della produzione alle prese con un presente incerto e un futuro imprevedibile

Essere capaci di adattare strategie e comportamenti d’impresa “in corso d’opera”. Non basarsi, cioè, solo sul traguardo da raggiungere ma anche sulla capacità di cambiare strada facendo. E’ anche su questo cambio di metodo che si basa, adesso, la buona cultura d’impresa: capace di mantenere saldi alcuni principi ma di non fossilizzarsi su metodi ormai sorpassati.

E’ attorno a questo tema che ragionale l’intervento di Luigi Selleri (Ordinario di Economia e Management delle Imprese di Assicurazione. Università Cattolica di Milano), pubblicato on line da poco. “La strategia dell’impresa tra ieri e oggi: dalla prevedibilità alla creazione del futuro” prende le mosse da una constatazione: gli approcci tradizionali alla strategia, che si basano sulla prevedibilità del futuro, si focalizzano su “dove vogliamo andare” ed enfatizzano la scelta di un mercato altamente attrattivo coltre che la definizione di un’unica posizione strategica; solo successivamente viene deciso come raggiungere il traguardo prefissato. Metodo di pianificazione e gestione “vecchio”, spiega Selleri che propone invece l’importanza dell’abilità di gestire il cambiamento come vera guida per arrivare a risultati più importanti e solidi. Partendo dall’introduzione anche in aziende delle indicazioni delle teorie della complessità e dell’evoluzione, proprie delle scienze biologiche e cioè da approcci che hanno come centro dell’attenzione la crescita e il cambiamento.

L’intento di Selleri è quindi quello di fornire prima un punto della situazione sulle teorie delle strategie d’impresa e poi un primo schema della “Strategia alla Soglia” che “fa perno sull’abilità del management dell’impresa a gestire il cambiamento, non già al verificarsi di rari e rilevanti cambiamenti del mercato, quanto piuttosto ininterrottamente nel tempo”. Le imprese che riescono ad adottare questo metodo di lavoro sono caratterizzate da una strategia “fugace, complessa e imprevedibile”, da un’organizzazione in continuo cambiamento e da una misura del tempo d’azione del tutto particolare.

Per far comprendere meglio a chi legge i tratti essenziali di questo particolare approccio gestionale, Selleri pone alcuni esempi tratti da settori particolarmente dinamici come quelli dell’Alta Moda, delle Biotecnologie e di Industria 4.0.

La strategia dell’impresa tra ieri e oggi: dalla prevedibilità alla creazione del futuro

Selleri Luigi

Economia Aziendale Online, Business and management sciences International Quarterly Review, vol. 13, n. 4/2022

La “Strategia della Soglia” come metodo innovativo di gestione delle organizzazioni della produzione alle prese con un presente incerto e un futuro imprevedibile

Essere capaci di adattare strategie e comportamenti d’impresa “in corso d’opera”. Non basarsi, cioè, solo sul traguardo da raggiungere ma anche sulla capacità di cambiare strada facendo. E’ anche su questo cambio di metodo che si basa, adesso, la buona cultura d’impresa: capace di mantenere saldi alcuni principi ma di non fossilizzarsi su metodi ormai sorpassati.

E’ attorno a questo tema che ragionale l’intervento di Luigi Selleri (Ordinario di Economia e Management delle Imprese di Assicurazione. Università Cattolica di Milano), pubblicato on line da poco. “La strategia dell’impresa tra ieri e oggi: dalla prevedibilità alla creazione del futuro” prende le mosse da una constatazione: gli approcci tradizionali alla strategia, che si basano sulla prevedibilità del futuro, si focalizzano su “dove vogliamo andare” ed enfatizzano la scelta di un mercato altamente attrattivo coltre che la definizione di un’unica posizione strategica; solo successivamente viene deciso come raggiungere il traguardo prefissato. Metodo di pianificazione e gestione “vecchio”, spiega Selleri che propone invece l’importanza dell’abilità di gestire il cambiamento come vera guida per arrivare a risultati più importanti e solidi. Partendo dall’introduzione anche in aziende delle indicazioni delle teorie della complessità e dell’evoluzione, proprie delle scienze biologiche e cioè da approcci che hanno come centro dell’attenzione la crescita e il cambiamento.

L’intento di Selleri è quindi quello di fornire prima un punto della situazione sulle teorie delle strategie d’impresa e poi un primo schema della “Strategia alla Soglia” che “fa perno sull’abilità del management dell’impresa a gestire il cambiamento, non già al verificarsi di rari e rilevanti cambiamenti del mercato, quanto piuttosto ininterrottamente nel tempo”. Le imprese che riescono ad adottare questo metodo di lavoro sono caratterizzate da una strategia “fugace, complessa e imprevedibile”, da un’organizzazione in continuo cambiamento e da una misura del tempo d’azione del tutto particolare.

Per far comprendere meglio a chi legge i tratti essenziali di questo particolare approccio gestionale, Selleri pone alcuni esempi tratti da settori particolarmente dinamici come quelli dell’Alta Moda, delle Biotecnologie e di Industria 4.0.

La strategia dell’impresa tra ieri e oggi: dalla prevedibilità alla creazione del futuro

Selleri Luigi

Economia Aziendale Online, Business and management sciences International Quarterly Review, vol. 13, n. 4/2022

CIAO, COME POSSO AIUTARTI?