Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Comunichiamo che tutte le visite e le attività di Fondazione Pirelli sono temporaneamente sospese in coerenza con le indicazioni del Ministero della Sanità. Comunicheremo appena possibile il giorno di riapertura. Per informazioni contattare il numero 0264423971 o scrivere a info@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Cultura del produrre e cultura del vendere

Una tesi di dottorato discute le relazioni fra fabbrica e distribuzione ed esplora nuove forme di organizzazione d’impresa

Produrre e vendere. Pensare al processo che dalle materie prime porta a qualcosa di definito e fruibile, oppure che dalle competenze arrivi ad un servizio, ma, subito dopo, porsi il tema del migliore percorso per avvicinare il mercato. E’ anche questa una questione di cultura dell’organizzazione della produzione: come unire ciò che si fa all’interno dell’impresa a ciò che, invece, si svolge fuori di questa.

Attorno alle relazioni tra industria e distribuzione ha ragionato Lorenzo Nardi con la sua ricerca “Dai rapporti strategici industria/distribuzione alle reti industriali. l’analisi di un caso per una distribuzione in cambiamento” discussa presso l’Università Politecnica delle Marche.

Il lavoro parte dalla considerazione che, nel corso degli ultimi decenni, i rapporti tra industria e distribuzione sono radicalmente cambiati. Il ruolo del retailer si è evoluto passando negli anni da una posizione passiva a diventare una vera e propria entità di business attiva. Mettendo spesso in crisi l’organizzazione della produzione dell’impresa industriale per la quale la gestione dei rapporti con le aziende della distribuzione sta diventando un fattore critico per una buona performance o in molti casi addirittura per la sopravvivenza stessa. E’ da qui che molte realtà produttive hanno tratto spunto per dare vita a soluzioni diverse dal normale rapporto produzione-distribuzione. Cambiando spesso la stessa cultura del produrre in fabbrica.

Per sviluppare questo percorso di ricerca, Nardi inizia quindi dall’esame delle diverse sfaccettature del marketing per passare poi allo studio delle reti industriali nello loro diverse declinazioni e quindi approdare ai meccanismi di “distribuzione diretta” adottati da molte aziende.

Lorenzo Nardi individua così una sorta di nuova frontiera nell’organizzazione aziendale, ancora in buona parte da esplorare. Quanto scritto da Nardi ha il pregio di mettere in ordine un tema complesso da un lato e indefinito dall’altro: un buon vademecum per orientarsi meglio.

Dai rapporti strategici industria/distribuzione alle reti industriali. l’analisi di un caso per una distribuzione in cambiamento

Lorenzo Nardi

Tesi di dottorato, Università Politecnica delle Marche Facoltà di economia “Giorgio Fuà”, 2019