Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Prenota un percorso Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Prenota un percorso Educational

Seleziona il laboratorio che ti interessa e il giorno
Inserisci i dati richiesti, il nostro team confermerà la disponibilità via mail
Il numero di posti massimo prenotabile per classe è di 30 persone. Le richieste che eccedono questo valore non verrano accettate.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Prenota un percorso Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Invia la tua richiesta per una visita guidata alla Fondazione Pirelli

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

L’anno in cui sbancammo Montecarlo

Abbiamo sbancato Montecarlo”, dicevano i manifesti pubblicitari Pirelli del gennaio 1977. Sbancato sì, e per tre volte di fila. Perché quel venerdì 28 gennaio del ’77, sul podio del Rally di Montecarlo saliva per il terzo anno consecutivo Sandro Munari il “Drago”, pilota della Lancia Stratos equipaggiata Pirelli P7. Con lui, il fido navigatore Silvio Maiga.

Munari, Maiga, la Stratos e il P7 avevano già fatto il colpaccio nel Principato nel gennaio dell’anno precedente e il Drago aveva dichiarato al giornale aziendale “Fatti e Notizie”: “Se il percorso del rally fosse stato tutto innevato avrei vinto lo stesso: la Stratos è la macchina più forte e i P7 sarebbero andati bene anche sulla neve. Proprio nell’unica prova innevata abbiamo registrato il miglior tempo, con parecchio margine di vantaggio”.

La tripletta monegasca, Munari l’aveva iniziata nel 1975 in coppia con Mannucci e sempre alla guida della Lancia Stratos, la “bestia feroce” che già da un anno dominava i rally grazie anche al super-ribassato Pirelli P7. Anni in cui con Pirelli correvano, oltre a Munari, piloti del calibro di Bjorn Waldegaard, Walter Röhrl e naturalmente Markku Alen. E per la Stratos le vetture da battere erano “rivali” per modo di dire, visto che si chiamavano Fiat 124 Abarth e –  soprattutto – Fiat 131 Abarth.

Ma il Pirelli P7 riusciva a mettere d’accordo tutti, i freddi piloti nordici e gli astuti e fantasiosi mediterranei, le vetture create quasi soltanto per correre e le versioni “racing” di modelli di ampia diffusione (leggi la 131…).

E forse non era solo una questione di eccellenza del prodotto: nasceva infatti allora il mito dell’efficienza organizzativa della Squadra Corse Pirelli. I “I magnifici quindici” li chiama “Fatti e Notizie” già nel 1974 in un servizio dedicato a chi lavora in questa disciplina sportiva dall’interesse crescente di anno in anno. “Non sono piloti, navigatori o meccanici, eppure fanno parte del variopinto e colorato carrozzone dei rally internazionali. Il compito più importante e delicato di questa équipe specializzata è quello della  consulenza tecnica e della organizzazione dei punti di assistenza. Spesso la scelta di un pneumatico piuttosto che un altro si rivela fondamentale ai fini della classifica...”.

Nell’operazione di sbancamento di Montecarlo del 1977, sicuramente anche la Squadra Rally Pirelli giocò la sua fiche…