Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Rally di Montecarlo 1976: quando un P7 tranquillizzò il Drago

Quando il giornalista di “Fatti e Notizie -l’house organ Pirelli- gli chiese se avrebbe vinto ugualmente anche se il percorso del rally fosse stato tutto innevato, il Drago sfoggiò massima sicurezza: “Avrei vinto lo stesso. La Stratos è la macchina più forte e i P7 sarebbero andati bene anche sulla neve.” Era il 24 gennaio del 1976 quando Sandro “Drago” Munari vinceva -in coppia con Silvio Maiga sulla Lancia Stratos n°10- il 44° Rally di Montecarlo. Giusto quarant’anni fa.

Se era estremamente confidente dell’affidabilità dei pneumatici su asciutto, qualche timore poteva averlo nel comportamento sulla neve, Munari… E invece l’esordio sulla scena rallistica -proprio a Montecarlo 1976- dei nuovissimi Pirelli P7 sviluppati apposta per la Lancia Stratos Alitalia e qui utilizzati per la prima volta come “monogomma”, non poteva essere più positivo. Così positivo che proprio nell’unica prova innevata di tutto il percorso, l’innovativo super-ribassato creato dai tecnici Pirelli aveva dimostrato tutta la sua superiorità. “Ne è venuto fuori un qualcosa di abbastanza singolare: una gomma da neve con una mescola racing”, disse il Drago. Tanto da permettere alla Stratos di affrontarla bene anche senza chiodatura del battistrada.

Prima al traguardo del 24 gennaio, la Stratos n°10 di Munari-Maiga. Seconda un’altra Stratos: la n°6 della coppia svedese Waldegaard-Thorszelius. E ancora una Stratos al terzo posto, quella tutta francese n°12 di Bernard Darniche e Alain Mahé. Sarebbe bastata questa tripletta per decretare la superiorità assoluta del marchio Pirelli al Montecarlo 1976, ma alla festa non voleva mancare l’equipaggio tedesco Walter Rohrl Jochen Berger che portava al quarto posto finale la Opel Kadett GT/E. Naturalmente equipaggiata  Pirelli P7.