Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Pirelli, le corse e il circuito di Monza nelle foto d’archivio

Sin dai suoi albori la storia dell’automobilismo sportivo è segnata dalla presenza di Pirelli: dopo le prime grandi imprese, come il raid Pechino-Parigi, vinto dalla Itala gommata Pirelli nel 1907, o la New York-Parigi -corsa attraverso l’Alaska nel 1908– a partire dagli anni Venti, forte della rivoluzionaria tecnologia cord che conferiva una maggiore resistenza e tenuta di strada al pneumatico, Pirelli comincia ad affrontare le gare di tutta Europa, in circuito e su strada.

Negli stessi anni -e forse non a caso- nasce, all’interno dell’organigramma aziendale, una funzione dedicata alla Propaganda. L’ufficio, che aveva tra i suoi obiettivi la “pubblicità e reclame”, la realizzazione di listini, cataloghi e stampati pubblicitari vari, curava anche la partecipazione alle gare automobilistiche, percepite fin da allora come veicolo di promozione di forte impatto. Tra le attività svolte vi era anche quella di documentare la partecipazione di Pirelli alle gare. Per questo, le fotografie più antiche conservate nell’archivio fotografico della Propaganda Pirelli riguardano proprio le prime gare degli anni Venti: la Coppa della Consuma, il circuito del Garda, il circuito del Savio a Ravenna. E naturalmente il circuito di Monza, sul quale Pirelli è presente sin dal 1922, anno della sua inaugurazione. E poi nel 1923, sulla Miller di Martin de Alzaga, nel 1924, sulla vittoriosa Alfa Romeo P2 di Antonio Ascari, e ancora nel 1925 sulla Alfa Romeo guidata da Gastone Brilli Peri (dopo la morte di Ascari) che si aggiudica il campionato del mondo. Gli anni Trenta e Quaranta vedono il trionfo di piloti quali Tazio Nuvolari e Nino Farina, sempre su Alfa Romeo e Ferrari, a Monza, come nelle famosissime Targa Florio e Mille Miglia. Per gli anni Trenta ricca è anche la documentazione sulla partecipazione a gare internazionali: la Tobruk-Tripoli, il Gran Premio di Leopoli in Polonia, il Gran Premio di San Sebastiano in Spagna, il GP di Finlandia, il GP di San Paolo in Brasile e molte altre.

Grazie al completamento della catalogazione della serie “corse auto, sono oggi disponibili on line tutte le fotografie relative a gare automobilistiche, commissionate dalla Propaganda Pirelli tra gli anni Venti e gli anni Cinquanta. “Filtrando” le immagini per parola chiave è possibile ripercorrere le imprese di grandi piloti, grandi macchine e grandi circuiti, come quello di Monza: una storia che continua ancora oggi…

Sin dai suoi albori la storia dell’automobilismo sportivo è segnata dalla presenza di Pirelli: dopo le prime grandi imprese, come il raid Pechino-Parigi, vinto dalla Itala gommata Pirelli nel 1907, o la New York-Parigi -corsa attraverso l’Alaska nel 1908– a partire dagli anni Venti, forte della rivoluzionaria tecnologia cord che conferiva una maggiore resistenza e tenuta di strada al pneumatico, Pirelli comincia ad affrontare le gare di tutta Europa, in circuito e su strada.

Negli stessi anni -e forse non a caso- nasce, all’interno dell’organigramma aziendale, una funzione dedicata alla Propaganda. L’ufficio, che aveva tra i suoi obiettivi la “pubblicità e reclame”, la realizzazione di listini, cataloghi e stampati pubblicitari vari, curava anche la partecipazione alle gare automobilistiche, percepite fin da allora come veicolo di promozione di forte impatto. Tra le attività svolte vi era anche quella di documentare la partecipazione di Pirelli alle gare. Per questo, le fotografie più antiche conservate nell’archivio fotografico della Propaganda Pirelli riguardano proprio le prime gare degli anni Venti: la Coppa della Consuma, il circuito del Garda, il circuito del Savio a Ravenna. E naturalmente il circuito di Monza, sul quale Pirelli è presente sin dal 1922, anno della sua inaugurazione. E poi nel 1923, sulla Miller di Martin de Alzaga, nel 1924, sulla vittoriosa Alfa Romeo P2 di Antonio Ascari, e ancora nel 1925 sulla Alfa Romeo guidata da Gastone Brilli Peri (dopo la morte di Ascari) che si aggiudica il campionato del mondo. Gli anni Trenta e Quaranta vedono il trionfo di piloti quali Tazio Nuvolari e Nino Farina, sempre su Alfa Romeo e Ferrari, a Monza, come nelle famosissime Targa Florio e Mille Miglia. Per gli anni Trenta ricca è anche la documentazione sulla partecipazione a gare internazionali: la Tobruk-Tripoli, il Gran Premio di Leopoli in Polonia, il Gran Premio di San Sebastiano in Spagna, il GP di Finlandia, il GP di San Paolo in Brasile e molte altre.

Grazie al completamento della catalogazione della serie “corse auto, sono oggi disponibili on line tutte le fotografie relative a gare automobilistiche, commissionate dalla Propaganda Pirelli tra gli anni Venti e gli anni Cinquanta. “Filtrando” le immagini per parola chiave è possibile ripercorrere le imprese di grandi piloti, grandi macchine e grandi circuiti, come quello di Monza: una storia che continua ancora oggi…