Accedi all’Archivio online
Esplora l’Archivio online per trovare fonti e materiali. Seleziona la tipologia di supporto documentale che più ti interessa e inserisci le parole chiave della tua ricerca.
  • Documenti
  • Fotografie
  • Disegni e manifesti
  • Audiovisivi
  • Pubblicazioni e riviste
  • Tutti
Assistenza alla consultazione
Per richiedere la consultazione del materiale conservato nell’Archivio Storico e nelle Biblioteche della Fondazione Pirelli al fine di studi e ricerche e conoscere le modalità di utilizzo dei materiali per prestiti e mostre, compila il seguente modulo.
Riceverai una mail di conferma dell'avvenuta ricezione della richiesta e sarai ricontattato.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Seleziona il grado di istruzione della scuola di appartenenza
  • Scuola Primaria

  • Scuola Secondaria di I grado

  • Scuola Secondaria di II grado

  • Università

Back
Scuola Primaria
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di I grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Scuole secondarie di II grado
Percorsi Fondazione Pirelli Educational
Lasciate i vostri dati per essere ricontattati dallo staff di Fondazione Pirelli Educational e concordare le date del percorso.

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Back
Università
Percorsi Fondazione Pirelli Educational

Vuoi organizzare un percorso personalizzato con i tuoi studenti? Per informazioni e prenotazioni scrivi a universita@fondazionepirelli.org

Visita la Fondazione
Per informazioni sulle attività della Fondazione e l’accessiblità agli spazi
contattare il numero 0264423971 o scrivere a visite@fondazionepirelli.org

Dichiaro di avere preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei miei dati personali, e ai sensi dell’art. 6 del GDPR autorizzo la Fondazione Pirelli al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Fondazione Pirelli

Lo sviluppo dell'impresa

Fondazione Pirelli

Lo sviluppo dell'impresa

Dal "Sevesetto” al mondo

L’attività pionieristica di Giovanni Battista Pirelli prende avvio con 40 operai e 5 impiegati nello stabilimento milanese del “Sevesetto”. In soli dieci anni, Pirelli sfila il primato nella fornitura di cavi ai britannici aprendo stabilimenti nelle Americhe, Spagna, Gran Bretagna, Egitto e Oriente. Un’espansione che viene celebrata nel 1922 con l'allestimento nella Bicocca degli Arcimboldi del “Museo Storico delle Industrie Pirelli”: materie prime, prodotti, documenti si affiancano a disegni che illustrano la capacità produttiva, gli stabilimenti e l’espansione globale. L’albero dell’internazionalità, in particolare, mostra attraverso le sue ramificazioni come, in pochi anni, Pirelli si sia affermata a livello mondiale.

/ 03

Un Borgo per i dipendenti

Nel 1920 la Pirelli realizza un intero quartiere di case riservato alle maestranze. È il Borgo Pirelli, soggetto di uno dei disegni realizzati per celebrare i 50 anni dell’azienda. Un villaggio composto da cinque tipologie di abitazioni a due piani, disposte secondo la moda romantica delle “città-giardino” inglesi. Ognuna può ospitare dai due ai quattro alloggi e gode della vicinanza a una palazzina in stile liberty con negozi per le quotidiane necessità. Terminati i lavori nel 1923, il Borgo mostra tutta la sua strategicità: adiacente agli stabilimenti di Pirelli, vicino alla stazione di Greco Milanese e ben collegato con il centro di Milano grazie alla tranvia da e per Cinisello Balsamo.

/ 01

1947. Un nuovo traguardo

Per celebrare il settantacinquesimo anniversario della fondazione, vengono messe in cantiere varie iniziative, tra cui la realizzazione di una cartolina commemorativa illustrata. La serie di bozzetti di piccolo formato conservata nell’Archivio Storico fu probabilmente presentata per questo scopo. Alcuni utilizzano l’iconografia della fabbrica, simbolo per eccellenza della potenza industriale, nella sua evoluzione dal primo piccolo fabbricato che aveva iniziato a lavorare con 40 operai, ai vasti impianti della Bicocca, che nel 1947 ospitavano circa 18.000 addetti. Altri vertono sullo sviluppo internazionale o su immagini che richiamano la solidità e la longevità dell’azienda.

/ 04

Lo Stabilimento di Bicocca nel 1947

Avviato nel 1909, lo stabilimento Pirelli di Milano Bicocca conosce una rapida espansione, sino a raggiungere, nel secondo dopoguerra, una superficie di 700.000 mq. Nel 1946 viene realizzata una veduta dall’alto dello stabilimento, ad acquarello e matita, pubblicata quell’anno sul libro scritto da Alberto Pirelli “Vita di un’azienda industriale”. Nel 1947, in occasione delle celebrazioni per i settantacinque anni della Società, la veduta è riprodotta su una litografia stampata dalle industrie Grafiche Pietro Vera di Milano. Non si vede ancora la grande torre di raffreddamento, costruita di lì a poco, nel 1950, che oggi continua a segnare il paesaggio della Bicocca, all’interno dell’edificio degli Headquarters Pirelli.  

/ 0

Generazione dopo generazione

Nata dall’intuizione di Giovan Battista Pirelli, che all’età di ventitrè anni decide di portare in Italia un’industria nuova, l’azienda della gomma conosce un rapido e continuo sviluppo. Alla morte del fondatore, nel 1932, i figli sono pronti a prendere le redini di quello che è ormai un grande Gruppo internazionale: prima Piero (1881-1956), e poi Alberto (1882-1971) che si distingue anche come personalità di rilievo in campo politico-economico. Nel 1965, Alberto lascia il timone del Gruppo al figlio Leopoldo (1925-2007), che guida la Pirelli attraverso momenti difficili, le agitazioni del 1968-1969, le crisi petrolifere dei primi anni Settanta, e tentativi di integrazione internazionale.

/ 07

L’archivio privato di Alberto Pirelli

Protagonista di spicco nella vita economica e politica del Paese e del suo tempo, Alberto Pirelli è stato punto di riferimento di respiro internazionale (all’ISPI, alla Camera di Commercio Internazionale e nelle Conferenze di Pace di Parigi e Londra, come negoziatore italiano), esperto di economia e finanza mondiale oltre che grande imprenditore. La documentazione prodotta nello svolgimento dell’importante attività politica e diplomatica è conservata presso Fondazione Pirelli: lettere, relazioni, memoriali, che ne custodiscono la memoria e testimoniano il servizio reso al Paese.

/ 0

Le 10 regole dell’imprenditore

È il 3 ottobre 1970 quando il Collegio degli Ingegneri di Milano consegna le medaglie d'oro di Soci onorari a tre ingegneri distintisi nell'esercizio della loro attività. Tra loro Leopoldo Pirelli, amministratore e vicepresidente della più riconosciuta azienda italiana privata del momento. Durante i ringraziamenti, sintetizza le 10 regole, maturate da oltre 35 anni di esperienza a capo del Gruppo, dell’imprenditore: «Sono convinto che fra i primi compiti dell’imprenditore vi sia la continua cura della preparazione dei quadri futuri, dalla sua successione a quella dei suoi collaboratori più vicini, preoccupandosi che questi a loro volta diano al problema la stessa importanza, e cosi via, giù per la piramide».  

/ 01

La Biblioteca tecnico-scientifica

La nascita della biblioteca tecnico-scientifica affonda le sue origini nella scelta del fondatore Giovanni Battista Pirelli di costruire uno “spazio di conoscenza”. Attraverso un lavoro di ricerca iniziato a fine Ottocento e mai interrotto, si è andata costituendo una raccolta unica al mondo dedicata alla tecnologia della gomma e dei cavi per energia e telecomunicazioni alla quale ingegneri, scienziati, studiosi sia interni all’azienda sia esterni possono attingere. Oggi la biblioteca è composta da oltre 16.000 volumi, consultabili sull’OPAC-SBN di Regione Lombardia. Tra questi anche esemplari unici in Italia, come “India Rubber Journal” e “World Rubber Journal”.

/ 02